Riflettori sulla nord: arrivano gli spezzini!

14.12.2019 11:29 di Manuel Listuzzi   Vedi letture
Riflettori sulla nord: arrivano gli spezzini!

Arriva lo Spezia Calcio e quest’oggi al Penzo. Partiamo dai numeri, nelle ultime 18 stagioni lo Spezia ha disputato un anno in D contro i nostri 4, 1 anno in C2 contro i nostri 2, 7 anni in C1 contro i nostri 6, 9 anni in B contro i nostri 5 e nessun anno in A contro il nostro anno. In questi 18 anni sono stati promossi 3 volte, sono retrocessi una volta e sono falliti una volta. Piazza che ha toccato il massimo in B 06/07 arrivando 19° con 7.374 e punte minime in D 09/10 con 2.146. In questi 18 anni ci hanno battuto 16 volte a 2. Il medione vede Spezia a 5.160 ed il VeneziaMestre a 2.826... 2.833 in meno di loro. 

La storia del loro unico fallimento è brevemente riassumibile così: primi mesi del 2008 si viene a sapere degli enormi debiti dello Spezia, i tifosi costituirono l'associazione "Lo Spezia Siamo Noi" che raccolse soldi tra i tifosi e gli sponsor e rilevarono il 70% della proprietà diventando il primo caso in Italia di società gestita dai tifosi. Riuscirono ad arrivare solo a fine stagione perché non trovarono nessuno che rilevasse le loro quote e risanasse i debiti così a Luglio 2008 fallirono.

La storia del tifo a La Spezia inizia già negli anni 20, piazza talmente calda che fece registrare incidenti nei derby con genova in anni in cui non ne avvenivano così di frequente, tanto che la lega decise di squalificare il campo di La Spezia per un anno, decisione quasi unica considerato il periodo.  Il movimento Ultras nasce negli anni 70 con gli "Ultras Gioventù", la data ufficiale del movimento è il 1974 quando nascono gli "Ultras Spezia" uno dei gruppi più longevi d'Italia ed ancora in azione, la nomea di tifosi caldi viene confermata dagli incidenti continui in tutti i derby con Lucchese, Massese, Pisa e Carrarese. La rivalità più sentita è sicuramente quella coi pisani, tant’è che, nell’ottobre 1976, circa 150 ultras spezzini si presentano all’”Arena Garibaldi” di Pisa, rigorosamente vestiti con maglioni bianchi, per cercar di passare inosservati dalle forze dell’ordine, scontrandosi coi tifosi locali. 

Per anni lo striscione Ultras Spezia con la testa d'aquila ha campeggiato come striscione principale della curva Ferrovia fino a Gennaio 2013. Poi non è stato più esposto ed al suo posto misero delle pezze, da novembre 2014 hanno cominciato a mettere in casa lo striscione "Curva Ferrovia La Spezia". Non c'è un comunicato ufficiale di scioglimento e probabilmente il direttivo della Curva Ferrovia è l'estensione naturale degli Ultras Spezia 74.  

Nostri rapporti con loro: Con gli spezzini gli incroci non sono stati molti, uno storico fu nel Febbraio dell'89 ricordato da tutti gli spezzini come un anno storico, sfiorarono la B e si fecero conoscere per le loro intemperanze, in quella partita al Baracca c'erano 6.000 tifosi di cui 1.000 da La Spezia. Lo scorso anno invece la trasferta a Spezia costò alcune diffide tra i tifosi Unionisti ma senza che vi fosse alcun incidente. 

Rivalità sono con Lucchese, Carrarese, tutte le Toscane (compresa Pistoia), Genoa ma anche Alessandria, Torres, Modena e tante altre. 

Gemellati solo con Savona e buoni rapporti con i Doriani. 

Ex gemellaggio con Livorno finito poi malissimo con i fatti di San Rossore.

Altri gruppi importanti attivi sono gli Irriducibili e la vecchia guardia mentre nei distinti c'è il Gruppo Bullone. Quasi unica in Italia la loro curva Ferrovia una specie di curva tipo Velodrome di Marsiglia in piccolo. Altra nota Storica lo Spezia non è mai stato in serie A ma nel 1944 ha vinto lo scudetto del nord Italia con la squadra dei vigili del fuoco e riconosciuto nel 2000, salutato dai Carraresi con uno striscione "lo scudetto di Grisù non ve lo danno più". Dal 2014 lo Spezia gioca con una patch sulle maglie che celebra quello scudetto.

Quote principali dei Bookmaker Unione a 2,55 pareggio a 2,88 e Spezia a 3,05

VeneziaMestre oltre il novantesimo!

A cura di Stefano Mazzocca

fonti di “pianeta Empoli”