Riflettori sulla nord: Arrivano i beneventani!

30.11.2019 09:53 di Manuel Listuzzi   Vedi letture
Riflettori sulla nord: Arrivano i beneventani!

Arriva il Benevento incontrato solo in una circostanza lo scorso anno.... Partiamo dai numeri, nelle ultime 18 stagioni il Benevento non ha disputato nessun anno in D contro i nostri 4, 2 anni in C2 come noi, 12 anni  in C1 contro i nostri 6, 2 anni in B contro i nostri 5 e un anno in A come noi. In questi 18 anni sono stati promossi 3 volte, sono retrocessi una volta e sono falliti una volta. Piazza che ha toccato il massimo in A arrivando 20° con 12.132 e punte minime in C1 nel 01/02 con 2.017. In questi 18 anni ci hanno battuto 14 volte a 4. Il medione vede Benevento  a 4.503 ed il VeneziaMestre a 2.826...

Il tifo organizzato a Benevento nasce agli inizi degli anni settanta con le Brigate Giallorosse che furono subito "benedette con il fuoco". Era il 4 maggio del 1975 e probabilmente non tutti sanno che fu una piccola Heysel fortunatamente mancata. Si giocava Benevento Bari al vecchio stadio Meomartini, la curva beneventana era sicuramente molto più giovane e decisamente meno scafata dei Baresi che non avevano ancora un vero gruppo Ultras (fondato l'anno successivo) ma che erano abituati già a girare l’Italia in stadi dove non esisteva la divisione tra ospiti e padroni di casa. Il Bari stava vincendo 1-0 ed al momento del pareggio del Benevento i tifosi Baresi partirono in un attacco feroce contro i beneventani che erano nello stesso settore e sicuramente non preparati e dovettero lasciare il territorio ai Baresi. Beneventani che poi cercarono vendetta all'esterno dello stadio con un bilancio di decine di automobili targate Bari incendiate e 31 feriti giudicati gravi. Nel 1979 viene inaugurato il nuovo stadio Santa Colomba (dal 2010 Vigorito cambio di nome  avvenuto per ricordare la scomparsa del fratello dell’attuale presidente) che vede accasarsi nella curva sud il primo vero gruppo ultras; nel 1983 venne fondato il “Commando Ultrà Curva Sud”, gruppo che con alti e bassi mantenne la scena per quasi un decennio. Dopo un periodo opaco, nel 1990, all’ennesimo campionato nazionale dilettanti, si assiste ad una nuova rinascita del movimento ultras sannita. Nascono nuovi gruppi, (Irriducibili e Vecchio Cucs ormai disciolti) i Mods 1990, all’epoca formati da giovani adepti portatori di nuova linfa e nuova mentalità. Seguiranno negli anni i Freak (poi diventati Vecchio Settore nel 1993), gli Sconvolts 1996, le Teste Matte 1996.

Negli anni della serie C a cavallo col nuovo millennio, in trasferta tutti i gruppi si ritrovavano sotto lo striscione Ultras, di dimensioni notevoli.

Nella lunga estate calda del 2005 gli ultras della Curva Sud si sono compattati al fianco delle sorti della loro squadra, battagliando ogni giorno affinché lo Sporting Benevento non sparisse. Tutti i tentativi sono risultati vani, ad agosto del 2005 il Benevento si è ritrovato retrocesso d’ufficio in C2. Per quanto successo in estate i ragazzi della curva decisero di non accettare gli eventi e di continuare la loro lotta e la loro protesta nei confronti di una città rimasta silente ed indifferente. E’ stato deciso, pertanto, di non esporre striscioni nelle gare casalinghe del campionato di C2 ma di ritrovarsi dietro un unico grande vessillo che recitava:  09-08-2005 Noi Ultras unici Sanniti di questa città.

Intorno al 2007 MODS Sconvolts e A783 si spostarono dal settore distinti fino al 2012 mentre in curva c'erano Teste Matte, Vecchio Settore, Stregati, South Boys, Vecchi Ultras, Ponte 98, Dominio Sannita. Nel gennaio del 2013 MODS Sconvolts e A783 comunicano il loro scioglimento e la decisione di ritornare in curva sud sotto la dicitura Curva Sud 1929 Benevento che raccoglie tutte le entità presenti al secondo anello della Sud ormai sempre accompagnato dalla pezza "A modo nostro". Nell’anello inferiore della curva prendono posto le Teste Matte e successivamente gli UCS Benevento 2015 del "Primo Anello Benevento”. Altri gruppi minori si trovano nei distinti, Club Shangai, e nella curva opposta, Curva Nord Benevento.

Nostri rapporti con loro: incontrati solo lo scorso anno senza problemi.

Gemellaggi: storico era il gemellaggio con il Savoia, concluso dopo 25 anni nel 2016, mentre a livello di amicizie si possono contare Catania, Pro Vercelli, Pagani e un rispetto reciproco con i Salernitani.

Rivalità: campanilistica e sentita con Avellino, Casertana, Nocerina, Cavese, Juve Stabia e Turris. Fuori dalla Campania si segnalano Crotone, Frosinone, Messina, Foggia (vecchio gemellaggio del 1983) e naturalmente Bari

Bookmakers 3,50 Vittoria VeneziaMestre 3,10 Pareggio 2,20 Vittoria Benevento... VENEZIAMESTRE FOLLE AMORE!

A cura di Stefano Mazzocca

fonti di “pianeta Empoli”