Angeloni: "Sul mercato attendiamo ancora per fare valutazioni, dobbiamo fare più punti possibili, essere ambiziosi"

03.12.2018 08:00 di Davide Marchiol  articolo letto 36 volte
Angeloni: "Sul mercato attendiamo ancora per fare valutazioni, dobbiamo fare più punti possibili, essere ambiziosi"

“Da quando è arrivato Zenga il bilancio è positivo, ha portato una mentalità che la squadra ha recepito. Il mister, come ha detto anche Calori in una recente intervista, è un allenatore prestato alla serie B”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Venezia, Valentino Angeloni. “Zenga - continua il dirigente arancioneroverde - ha qualità importanti. Tutti i calciatori danno il massimo per lui...”.

Rimane il rammarico di non averlo preso in estate...
“Ci avevamo fatto un pensiero in estate ma non era nelle nostre analisi dettagliate forse perché anche lui aveva bisogno di staccare un attimo... quando c’è stata l’opportunità gli abbiamo detto ‘ma veramente vuole venire?’. Il concetto iniziale di affidarci a Vecchi però era giusto”.

Il concetto era giusto, ma da quando avete cambiato è un’altra squadra.
“Gli acquisti fatti sono tutti giovani. Il concetto era quello di ringiovanire nel tempo. Poi però abbiamo visto che i risultati non arrivavano e quindi un po’ di paura è stata fisiologica, ma è una cosa che ha riguardato tante squadre in virtù del campionato a diciannove squadre. Non a caso c’è stato un alto numero di cambi di allenatore. Stefano però è bravo, troverà una nuova realtà per ripartire e farsi valere”.

Stasera sfidate il Foggia.
“Partita molto complicata. Ho visto tutte le partite del Foggia, è una squadra forte. Ha un organico di primissimo livello. Però affrontiamo i nostri avversari con rinnovate certezze”.

Mercato: che farete?
“Con il mister ci siamo detti che ne riparleremo più avanti. È arrivato e ha fatto una full immersion. Sta finendo di valutare nonostante abbia già le idee chiare. Perché è il campo a determinare certe situazioni. Cercheremo di vedere cosa poter migliorare, ma dovremo anche dar via chi ha meno spazio”.

Il Presidente Tacopina ha sempre entusiasmo, un’arma in più. Obiettivo playoff?
“Il Presidente ci dà una spinta incredibile. Non siamo partiti bene e quindi dobbiamo cercare di fare più punti possibili. Dobbiamo essere ambiziosi. Ma oggi conta solo la partita contro il Foggia”.