Litteri: "Spero di tornare a segnare subito, altrimenti posso anche cambiare lavoro. A Cittadella esperienza bellissima"

08.11.2018 14:05 di Davide Marchiol  articolo letto 33 volte
Litteri: "Spero di tornare a segnare subito, altrimenti posso anche cambiare lavoro. A Cittadella esperienza bellissima"

Gianluca Litteri ha rilasciato un’intervista a Trivenetogoal parlando dell’imminente derby col Cittadella e del suo ritorno al Tombolato per la prima volta da avversario.

L'attaccante è alla ricerca di un gol che manca da un po’: "Se devo essere sincero mi manca molto. Un attaccante vive per il gol, ma bisogna guardare i risultati della squadra che stanno venendo, poi i gol con il lavoro sono convinto che arriveranno. Spero di segnare il prima possibile, altrimenti posso pure cambiare lavoro (ride ndr). Sinora ho avuto poche occasioni per segnare, ma l’importante adesso sono i risultati della squadra. Dobbiamo tirarci fuori il prima possibile da questa situazione e siamo finalmente sulla strada giusta”.

Il passato a Cittadella: "Domenica sicuramente ho bisogno di segnare, ma non è che perché gioco contro il Cittadella che ci siano più stimoli. A Cittadella ho vissuto una bella parte della mia carriera, ho trovato una famiglia per me sarà una partita speciale sotto questo punto di vista. Ma la voglia di segnare ci sarebbe in ogni caso, qualsiasi fosse l’avversario. Mi sono lasciato bene. Non ci sono strascichi di alcun tipo, conserverò sempre un ottimo ricordo di quello che ho vissuto negli ultimi anni. Peraltro sono stati anni bellissimi perché sono stati anche i più prolifici della mia carriera".

L'anno scorso ci sono stati un paio di interventi molto duri di Iori su di lui, che hanno fatto pensare a ruggini passate: “Nessuna ruggine con Iori, ci mancherebbe. Tutto risolto, sono stati semplici scontri di gioco. Per quanto duri, fanno parte di quanto accade sul campo. Succedono e finiscono lì sul campo. Non c’è stato nulla fra noi due".