31 sindaci camerieri per l'evento di Reyer e Treviso

08.02.2020 21:44 di Andrea Iannazzo   Vedi letture
31 sindaci camerieri per l'evento di Reyer e Treviso

BRUGNARO, CONTE, MASSARO E RUCCO “CAMERIERI” INSIEME AD ALTRI 27 SINDACI VENETI.
Promossi con 100 e lode dagli “insegnanti speciali” dell’Associazione Persone Down.
Donati 30.300 euro.

Una grande festa che ha permesso di raccogliere 11.655 Euro. A questi va aggiunto l’ammontare delle ore lavorate gratis dai dipendenti Sogedin -promotori dell’iniziativa- e un’altra cifra importante che la proprietà ha voluto integrare per arrivare ad un ammontare complessivo di 30.000. Cifra benefica destinata alle popolazioni e ai comuni veneti danneggiati dall’Acqua Granda e dalle mareggiate dello scorso dicembre.  Ieri sera (7 febbraio), al Centro Servizi di Villa delle Magnolie a Monastier, 31 tra sindaci e cariche amministrative pubbliche, insieme a 4 ragazzi dell’associazione Aipd Marca Trevigiana (ragazzi disabili che frequentano “Il pranzo è servito”, allo scopo di formare ragazzi disabili per lavorare autonomamente in sala e cucina) e altrettanti campioni del Basket, hanno calzato i grembiuli e si sono trasformati in provetti camerieri per servire a una cena del tutto speciale. Dopo i saluti di Paola Moro sindaco di Monastier (che ha patrocinato l’evento) e del sindaco di Treviso Mario Conte in qualità di presidente Anci Veneto sono saliti sul palco Il sindaco Luigi Brugnaro e il sindaco Valerio Zoggia di Jesolo, comuni colpiti dal maltempo del novembre scorso. “La solidarietà non ha colori politici e quella di stasera ne è la dimostrazione – è stato detto- I sindaci, quando accadono eventi così drammatici talvolta piangono- ha detto Mario Conte – e il primo sostegno viene proprio dai cittadini”
“È diventato quasi un appuntamento periodico, - ha detto l'amministratore delegato della Casa di Cura Giovanni XXIII, Gabriele Geretto - Ci dispiace perché ci rendiamo conto che episodi così drammatici, come quelli del 2018 e dello scorso novembre, non vorremmo che accadessero mai. Ma è bello vedere che, anche in questi casi, non manca la solidarietà” ha detto Geretto. “Ringraziamo quanti hanno partecipato e tutti i dipendenti del nostro gruppo - ha detto il Presidente di Sogedin Massimo Calvani - che fin dalle prime ore successive all’alluvione hanno cercato di dare, come potevano il loro contributo donando ore di lavoro e proponendo questa cena benefica che è il vero simbolo della solidarietà nel momento del bisogno” ha concluso Massimo Calvani.
Dopo i saluti iniziali sono stati chiamati ad uno ad uno tutti i sindaci e assessori che con la fascia tricolore hanno intonato l’Inno di Mameli assieme ai 400 presenti sulle note della tromba dei Bersaglieri d’Italia.
E poi il…lavoro di camerieri. Tolta la fascia hanno indossato il grembiule ma prima hanno avuto la dimostrazione di come “servire bene” a tavola da parte dei camerieri dell’Associazione Italiana Persone Down che alla fine ha promosso i sindaci a pieni voti. “100 e lode” il voto finale dato ai primi cittadini da Matteo Giomo, Massimo Feletto, Michele Baiocco, Michele Collotto dell’AIPD. Tra le autorità presenti anche il Prefetto di Vicenza Pietro Signoriello e la dott.ssa Maura Caprioli del Consiglio Della Corte Superiore Di Cassazione Di Roma.
Il presidente della Regione Luca Zaia, per impegni concomitanti, non ha potuto prendere parte alla cena, ma ha comunque espresso la sua vicinanza con una lettera letta dall’amministratore delegato Gabriele Geretto. “La resilienza dimostrata dal tessuto socioeconomico lagunare presenta qualcosa di encomiabile, riconducibile unicamente alla tempra che ci caratterizza come popolo. Tempra che, tuttavia, necessita di qualsiasi forma di aiuto e sostegno, anche economico, per riuscire a risollevarsi. - scrive Zaia - desidero, pertanto, esprimere il mio plauso più grande agli sforzi organizzativi profusi, consapevole che non esistano parole capaci di veicolare a tutti i presenti l’orgoglio provato nel constatare quanto grande sia il cuore di noi Veneti”.
Non solo politica, ma anche lo sport è sceso in campo per la solidarietà: tra i tavoli, erano presenti anche il capitano della De’ Longhi Treviso Basket, Matteo Imbrò, al fianco del proprio compagno Matteo Chillo; mentre per la compagine cestistica veneziana dell’Umana Reyer erano presenti Andrea De Nicolao e Laura Macchi. Simpatico è stato il momento in cui il sindaco di Treviso Conte e il sindaco di Venezia Brugnaro si sono scambiati le magliette delle due squadre di Basket A1 De’ Longhi TVB e Umana Reyer il tutto a poche ore dal tanto atteso derby veneto di basket al Taliercio di domani. Ha partecipato anche il mondo associazionistico veneto, tra cui il “Trifoglio Rosa” di Mestre, “Cafe’ Coraggio” i “Bersaglieri d'Italia” sezione di Monastier e Treviso.
Presente anche  la “Trevisani nel Mondo”, le sezioni dell'Unione Cavalieri d'Italia (Unci) di Treviso e di Udine e il “Comitato Melograno” con Daniele Furlan che ha voluto aggiungere alla cifra finale di 30.000 euro altri 300 euro provento di una raccolta fondi del comitato per Venezia e il litorale.
Hanno servito ai tavoli assieme ai sindaci, ai giocatori di basket e ai rappresentanti delle  associazioni anche  l’amministratore delegato della “Giovanni XXIII”, Gabriele Geretto, il presidente di Sogedin, Massimo Calvani, e i suoi medici come il direttore del Nuovo Pronto Soccorso della “Giovanni XXIII”, il dottor Marco Bassanello, e il direttore del Centro Servizi “Villa delle Magnolie”, Flavio Ogniben, e molti dipendenti della Casa di Cura “Giovanni XXIII” e il Centro Servizi “Villa delle Magnolie” che hanno promosso l’iniziativa ma che soprattutto hanno lavorato per tutta la sera senza mai un momento di pausa.
Visto lo scopo benefico dell’iniziativa hanno deciso di partecipare anche i comici “Marco & Francesco”, che hanno allietato la serata con i loro sketch esilaranti.
Ecco l’elenco dei comuni rappresentati con i nomi di quanti hanno fatto da camerieri speciali. 

1.SILEA                 ROSSELLA CENDRON
2.SALGAREDA            ANDREA FAVARETTO
3.VALDOBBIANDE         TOMMASO RAZZOLINI (vicesindaco)
4.MONTEBELLUNA         CLAUDIO BORGIA (ASSESSORE)
5.JESOLO             VALERIO ZOGGIA 
6.MONASTIER            PAOLA MORO
7.ZENSON DI PIAVE         DANIELE DALLA NESE
8.SPRESIANO            MARCO DELLA PIETRA
9.PREGANZIOL            PAOLO GALEANO
10.SAN BIAGIO DI CALLALTA    ALBERTO CAPPELLETTO
11.RONCADE            PIERANNA ZOTTARELLI
12.CALALZO             LUCA DE CARLO
13.CASALE SUL SILE         STEFANO GIULIATO
14.ZERO BRANCO        LUCA DURIGHETTO
15.CAPPELLA MAGGIORE    
16.CASTELFRANCO VENETO      MATTEO 17.ZANELLATO (CONS. COM)
18.LORIA                WALTER PETTENON (ASSESSORE
LONGARONE-PRES. PROV. BLROBERTO PADRIN
19.ODERZO            MARIA SCARDELLATO
20.MOGLIANO VENETO         BORTOLATO DAVIDE 
21.FOSSALTA DI PIAVE         MANRICO FINOTTO
22.CHIARANO (COMMISSARIO)   
23.BREDA DI PIAVE         LUCIO ZANIOL (ASSESSORE)
24.QUINTO DI TREVISO         STEFANIA SARTORI
25.MEOLO             DANIELA PERUFFO (ASSESSORE)
26.MIRANO             MARIA ROSA PAVANELLO
27.ARCADE            DOMENICO PRESTI
28.BELLUNO            JACOPO MASSARO
29.VICENZA            FRANCESCO RUCCO
30.TREVISO             MARIO CONTE
31.VENEZIA             LUIGI BRUGNARO
Monastier 8 febbraio 2020.