I voti de La Gazzetta dello Sport: Zampano insicuro, Bruscagin ispirato

04.12.2018 13:29 di Davide Marchiol  articolo letto 55 volte
I voti de La Gazzetta dello Sport: Zampano insicuro, Bruscagin ispirato

La Gazzetta dello Sport si mantiene un po' stretta di manica nei giudizi al Venezia. Zampano paga il rigore, mentre nessuno va oltre il sei e mezzo.

VICARIO 6 Trafitto su rigore, trema sul palo di Iemmello e si oppone bene a Cicerelli e Gerbo.

ZAMPANO 5 Ha sulla coscienza il rigore e non dà sicurezza al reparto.

MODOLO 6 Barcolla su Iemmello, si arrangia con mestiere.

DOMIZZI 6 Si aiuta con esperienza ma Iemmello lo lascia sul posto nell’azione del palo.

BRUSCAGIN 6,5 Efficace in marcatura, ispira per Vrioni-gol e Bizzarri gli nega la rete.

SEGRE 5,5 Finisce per adeguarsi all’andamento lento di Deli.

BENTIVOGLIO 6,5 Il gioco passa dai suoi piedi: è pronto pure a sacrificarsi in interdizione.

SUCIU 6 Bel duello con Gerbo. Poi sale in marcatura su Carraro e detta qualche ripartenza.

MARSURA 6 Entra, si piazza a destra e partecipa all’assalto.

PINATO 6 Supporta le due punte e aiuta in marcatura (Schiavone s.v.).

DI MARIANO 6 E’ sempre fastidioso. Stavolta non trova il gol, però ci prova più volte.

VRIONI 6,5 Si mette a fare il gigante, centrando il primo bersaglio in campionato e sfiorando il raddoppio, negato da un palo. (Litteri s.v.)

ALL. ZENGA 6,5 Il bottino sale a 12 punti in 7 gare. Quel che conta è che il suo Venezia, salito in cattedra nella ripresa, ha una precisa identità e mai
rinuncia a giocare