Le pagelle de La Nuova Venezia: Di Mariano lavoratore oscuro, Litteri fuori forma

05.11.2018 10:14 di Davide Marchiol  articolo letto 52 volte
Le pagelle de La Nuova Venezia: Di Mariano lavoratore oscuro, Litteri fuori forma

6,5 Vicario: immobile sul tiro di Di Gennaro finito sul palo. Poi sempre attento e deve compiere anche un grande intervento su Djuric a metà ripresa.

6,5 Zampano: meno spinta del solito ma dalle sue zone non si passa. Partita di sostanza.

6,5 Modolo: Bocalon è un brutto cliente ma l’ex attaccante del Venezia è disinnescato sul nascere.

6,5 Domizzi: lo si era visto bene nelle ultime settimane, contribuendo a far salire il livello di attenzione difensivo. Stavolta pure segna.

6,5 Bruscagin: ovunque lo metti, fa sempre il suo dovere, destra o sinistra che sia. Un jolly prezioso.

6 Suciu: tanta corsa a metà campo, lavoro di contenimento meno lucido in area avversaria.

6,5 Bentivoglio: era stato tra i più bravi a Cremona e anche con i campani va bene, sempre lucido. Gioca tanti palloni, ne spreca pochi. Gli ha giovato la cura Zenga.

6,5 Falzerano: rare le occasioni per arrivare sul fondo ma si muove e corre parecchio, anche se difetta in concretezza.

6 Citro: cresciuto nelle ultime gare. Stavolta ha rincorso l’avversario fino al limite della propria area. Poi gli manca un po’ di benzina.

7 Di Mariano: si procura e calcia la punizione da dove nasce il vantaggio di Domizzi. Corsa e qualità lungo la corsia di sinistra, orfana di Garofalo. A volte lavoro oscuro e prezioso. Il migliore del gruppo.

5,5 Litteri: è indietro di condizione, anche se per trovarla ha bisogno di giocare. A sua discolpa, l’assenza di palloni buoni.