Serie C, Ghirelli: "Il campionato può slittare anche quest'anno"

14.06.2019 17:30 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie C, Ghirelli: "Il campionato può slittare anche quest'anno"

Nel forum all’ANSA “Il calcio siamo noi/Sessanta anni di serie C e d’Italia” il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha parlato delle nuove regole con cui intende riformare la Serie C, da troppi anni al centro di problemi gravissimi: “Ci saranno tre gironi l'anno prossimo, ma fino a sabato penso a concludere bene questo campionato. Bisogna poi vedere chi si iscriverà. Di certo sarà un'occasione incredibile l'anno prossimo. Avremo un campionato straordinario, si sono innestate squadre che sono delle favole, come Picerno e Pianese, più grandi piazze come Avellino, Bari, Cesena e Venezia”.

Trapani in una situazione incredibile, Lucchese anche, situazioni che da troppi anni si ripetono:
“I giocatori del Trapani stanno dando un esempio di sportività. Così come i ragazzi della Lucchese nei playout. Ma il prossimo anno non succederà una cosa del genere. Alla fine di dicembre abbiamo fatto la vera riforma più innovativa, dopo 2 bimestri di mancati pagamenti, si uscirà dal campionato".

Anche quest'anno la Serie C è in allarme, l'inizio delle ostilità potrebbe slittare per l'ennesima volta:
“Noi siamo con il calcio italiano e con la Serie C a un passaggio di riforma epocale. Ne siamo obbligati perché dobbiamo rimettere in sicurezza il calcio italiano. Per reggere le sfide bisogna fare strutture e dare prospettive ai ragazzi. Ci vogliono quindi risorse. Me lo devono dire, cosa vogliamo essere? Mi chiedono spesso come facciamo a reggere in questo paese scassato: qui c'è un reticolo di professionisti sul territorio, ma vogliamo tenere questo tessuto? Vogliamo che una parte delle risorse date al Fisco, tornino alle società senza mettere un euro in tasca, ma per i giovani. Con quei soldi si faranno investimenti per i giovani. Così do lavoro e metto in moto consumi. Un circuito virtuoso che si è interrotto perché? Vorrei saperlo. Ieri sera abbiamo scoperto che questo percorso non c'è più. Ci si ragioni".