Le pagelle di Reyer Venezia-Brindisi (73-67). La Reyer batte Brindisi e conquista la Coppa Italia

16.02.2020 23:48 di Alberto Bison   Vedi letture
Le pagelle di Reyer Venezia-Brindisi (73-67). La Reyer batte Brindisi e conquista la Coppa Italia

La Reyer si aggiudica la Coppa Italia dopo una finale intensa contro Brindisi. La squadra di coach Walter De Raffaele si impone con il punteggio di (73-67).
La prima squadra lagunare completa la doppietta dopo che nel pomeriggio l’Under 18 orogranata aveva conquistato il titolo nella Next Gen Cup. Così Davide Casarin diventa il primo giocatore della storia ad aver vinto entrambe le competizioni nella stessa stagione sportiva.

Coach Walter De Raffaele fa capire l’importanza della partita già nel pre-partita con le dichiarazioni che rilascia nello spogliatoio.
La partita comincia con i giocatori orogranata che mettono in pratica i concetti suggeriti dal loro allenatore. Si scatena subito Tonut che realizza ben 8 punti nel primo quarto. La difesa Veneziana è a dir poco incredibile e concede pochissimo spazio alla squadra pugliese. Il primo quarto si conclude sul parziale di (18-8) in favore dei leoni. 
Nel secondo quarto la Reyer concede molti falli, Banks e Brindisi reagiscono, la guardia statunitense realizza una tripla ed è perfetto dalla lunetta, mette a segno 11 punti in 10 minuti e trascina la sua squadra, che recupera 6 punti di svantaggio. All’intervallo il punteggio (34-30) certifica il vantaggio lagunare, ma non premia tutte le energie spese dai ragazzi di coach Walter De Raffaele.

Nel terzo quarto i giocatori orogranata tornano a imprimere un altissimo ritmo e a mettere tanta intensità sul parquet, Bramos e Watt segnano con regolarità mentre Daye comincia a farsi notare. La difesa orogranata torna ad essere superlativa. La Reyer riesce ad ampliare il suo vantaggio e a soli 10 minuti dalla fine del match porta il parziale sul (50-43).
In avvio di ultimo quarto la Reyer contiene molto bene gli attacchi di Brindisi e in attacco comincia ad essere decisamente concreta. A soli 5 minuti dal termine la Reyer accelera improvvisamente e trova il massimo vantaggio sul +14 grazie alla super prestazione di Daye che realizza 9 punti nel solo 4°quarto, anche Tonut torna a segnare con regolarità. La partita sembra finita ma Banks non vuole arrendersi e ricuce lo svantaggio della sua squadra fino al momentaneo -4 a soli 90 secondi dalla fine del match. De Nicolao e Watt riportano il vantaggio orogranata sul +8 e chiudono la partita. Banks segna la Tripla della disperazione a soli 5 secondi dalla fine. Subito dopo spende il fallo su Daye per fermare il cronometro. Daye va in lunetta e segna il primo libero sigillando la vittoria orogranata, sbaglia il secondo tiro libero, ma l’ultima sirena è dietro l’angolo e arriva come una sentenza. La Reyer può festeggiare la conquista della sua prima Coppa Italia. 

Walter De Raffaele: è il vero comandante di questa squadra. Chiede ai suoi uomini di approcciare la partita nel modo giusto sia in attacco che in difesa è loro eseguono senza indugiare. Durante la partita sa di poter responsabilizzare alcuni giocatori e tiene altissimo il morale della squadra. Dimostra di conoscere alla perfezione ogni suo giocatore. Se la coppa è della Reyer una buona parte del merito sicuramente va a lui.

Le pagelle dei giocatori orogranata: 

Davide Casarin: N.E. Dopo essere stato decisivo con l’Under 18, il suo coach gli concede una serata di riposo

Julian Stone: 5,5 questa sera non riesce ad accendersi, è concreto solo in fase difensiva ma ciò non può bastare per meritare la sufficienza.

Michael Bramos: 7 fondamentale per la vittoria della sua squadra, realizza 12 punti, questa sera è incontenibile con le sue penetrazioni. Positivo anche sotto canestro dove riesce ad arpionare ottimi rimbalzi.

Stefano Tonut: 7 fa un primo quarto impressionante dove realizza 8 punti e offre tanta solidità anche in fase difensiva. Nei due quarti centrali del match la sua fase difensiva resta più che buona, ma in quella offensiva si spegne. nell’ultimo e decisivo quarto torna ad essere efficace e a realizzare punti, che alla fine saranno ben 12

Austin Daye: 7,5 se nei primi quarti del match lascia la scena ai compagni, nell’ultimo decide che la coppa deve prendere la strada di Venezia. Mette a segno 13 punti complessivi, 9 dei quali negli ultimi 10 minuti dove mette sul parquet tutte le energie chee gli sono rimaste.

Andrea De Nicolao: 6,5 dopo la super partita di ieri, questa sera si mette al servizio della squadra. È decisivo nel finale quando dalla lunetta non trema e realizza 2/2, per il resto della partita fatica a lasciare il segno. Fa molto lavoro sporco in difesa dove insieme ai compagni limita molto bene la squadra avversaria

Ariel Filloy: S.V. Solo 3 minuti di gioco per lui 

Gasper Vidmar: S.V. Gioca appena 5 minuti, giusto il tempo di far riposare Watt 

Jeremy Chappell: 6,5 mette tanta intensità sul parquet, questa sera realizza solo 7 punti ma al tiro è sfortunato, alcuni tiri non entrano per un soffio. Il suo coach gli dà fiducia e cerca di tenergli alto il morale. La sua presenza sotto canestro è fondamentale per concedere poche seconde chance all’attacco Brindisino.

Valerio Mazzola: 6,5 questa sera riesce a mostrare una delle sue migliori partite stagionali chiude con 2/4 da 3 punti e 4 rimbalzi conquistati. In difesa corre e spende un sacco di energie.

Bruno Cerella: S.V. Gioca solo 3 minuti dove mette sul parquet tantissima intensità e aggressività 

Mitchell Watt: 8 altra prestazione da incorniciare per il centro originario dell’Arizona che mette a referto l’ennesima doppia-doppia della stagione per punti 17 e rimbalzi 10. È la prima soluzione dell’attacco lagunare e quello che deve fare lo fa alla grande.