Casale, ecco la nazionale!

12.11.2019 18:14 di Andrea Iannazzo   Vedi letture
Casale, ecco la nazionale!

È arrivata dunque inaspettata, come un fulmine a ciel sereno, l'agognata convocazione nella  nazionale italiana under 21 del ct Nicolato. Questa rappresenta la prima convocazione per il nostro Nicolò, che i 21 anni li ha appena compiuti, il 19 febbraio.
In passato solo due apparizioni per lui, ma in nazionale under 19, segno che su di lui si era già intravisto un talento che pian piano esce sempre più fuori e che le aspettative le sta rispettando. Un sogno per lui, cresciuto nelle giovanili del Verona e che ora sta definitivamente sbocciando a Venezia dopo la passata stagione al Sudtirol da titolare inamovibile. Ora anche in serie B grazie anche al piccolo infortunio di Cremonesi si sta facendo notare, nonostante il salto di categoria.

Veloce, alto (ben 1,91) e con grande senso della posizione, oltre all'ottima capacità nel gioco aereo, lo rendono anche un giocatore polivalente. Può infatti giocare sia da terzino che da centrale, come visto nella scorsa partita contro il Livorno. Ed è così che il 16 ed il 19 novembre sarà a Ferrara e a Catania per le partite valevoli per la qualificazione ai prossimi campionati europei under 21. Convocazione arrivata anche con la complicità dell'infortunio del difensore dell'Inter Bastoni, avvenuto nell'ultima gara contro il Verona, ma questo non snatura minimamente il valore di questa convocazione visto la caratura dei convocati di Nicolato e visto anche che Casale sia stato la prima riserva nonostante le poche apparizioni. Vuol dire che si sta facendo notare e anche bene.
Gli avversari? Islanda e Armenia. Test che qualora giocasse, lo faranno comunque maturare ulteriormente, visto quanto pesi la maglia azzurra e quanto orgoglio ti metta indossarla, oltre che alla carica in più che avrà per le prossime partite visto il raggiungimento di un obiettivo così importante.

Una domanda viene così spontanea, se anche Nicolato ha riconosciuto il valore del nostro Nicolò, forse non è ora che le gerarchie vengano sovvertite? Cremonesi ha molta esperienza ma il campo sta parlando, a voce alta, Casale ha bisogno di più spazio perché il talento c'è, eccome, ed il giocatore ha tanta voglia di farsi vedere!