Cernuto: "Lecce ottima squadra, mi alleno al massimo anche se non gioco, sarebbe importante fare punti"

09.02.2019 16:03 di Davide Marchiol   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Cernuto: "Lecce ottima squadra, mi alleno al massimo anche se non gioco, sarebbe importante fare punti"

Francesco Cernuto, che probabilmente prenderà il posto di Domizzi lunedì contro il Lecce, ha parlato del sua situazione ai microfoni de La Nuova Venezia: "Sul piano fisico sto molto bene, mi sono praticamente allenato sempre, il punteggio di Benevento ci punisce eccessivamente, adesso puntiamo l’obiettivo sul Lecce. È una squadra imprevedibile, lo abbiamo sperimentato a nostre spese già nella partita d’andata. Dopo averci battuto, ha inanellato una serie di risultati positivi che forse in pochi si sarebbero aspettati, ma se si analizzano i componenti della rosa, si capisce perché sono arrivati questi risultati. È un’ottima squadra, basta guardare la classifica".

La difesa continua a rimanere un reparto affollato: "Il mister fa giustamente le sue scelte, nessuno può dire niente. Siamo in tanti anche dietro, il tecnico fa le sue valutazioni di partita in partita e chi ritiene più pronto, lo manda in campo".

Zenga usa indifferentemente la difesa a tre o a quattro, Cernuto però sa adattarsi: "Zenga è bravo a disegnare un modulo che possa dare fastidio agli avversari, come è accaduto anche a Benevento. Il Venezia non ha un modulo fisso, non possiamo dire se scenderà in campo con il 3-5-2, il 4-3-3 o il 3-4-3. Giochiamo sempre con il modulo che è più conveniente per noi e più faticoso da affrontare per gli avversari".

Sembra abbastanza sicuro il suo impiego lunedì: "Non credo che il fatto di giocare o non giocare possa influenzare la settimana di un giocatore in avvicinamento alla partita. Il mister opera le sue scelte anche in base alle indicazioni che ha durante gli allenamenti".

A La Spezia, ultimo gettone, Cernuto si era disimpegnato bene: "Sono entrato in un momento complicato per il Venezia, lo Spezia stava spingendo molto e la mia presenza è servita per garantire maggior copertura. Sono subentrato come terzino sinistro, è vero, ma, nel giro di pochi minuti, siamo passati alla difesa a tre".

Il fatto di trovarsi a metà classifica: "La Serie B è così, è un campionato complicato. Ogni partita è da dentro o fuori, non possiamo ancora delineare obiettivi precisi, quando arriveremo a 4-5 giornate dalla fine del campionato, vedremo dove saremo collocati in classifica".

Dopo il Lecce turno di riposo: "Sarebbe fondamentale fare punti con il Lecce per arrivare al turno di riposo con maggior serenità. Dobbiamo ottenere un risultato positivo, se poi arrivasse la vittoria tanto meglio".