De Raffaele, conferenza: "A Treviso basta poco per accendersi, sul mercato ci accostano grandi nomi"

17.10.2019 19:13 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
De Raffaele, conferenza: "A Treviso basta poco per accendersi, sul mercato ci accostano grandi nomi"

Queste le parole di coach De Raffaele in conferenza stampa: "Si sa che è una partita particolare, dopo 7 anni rigiochiamo a Treviso. Abbiamo più struttura sulle spalle, per Treviso è una soddisfazione aver ritrovato la categoria, se lo merita, siamo due realtà importanti. Partita difficile non soltanto perchè è un derby, ma perchè ha dimostrato di essere competitiva con tutti, anche con Milano. Sappiamo quanto il fattore casa possa portare beneficio, dovremo essere attenti in entrambe le fasi, perchè basta poco a loro per accendersi, costruita intorno al talento di Logan, ma ci sono giocatori importanti anche come Tessitori. Ovviamente andremo là per vincere, per continuare questo trend di vittorie, per l'equilibrio ritrovato in difesa e per un senso di responsabilità.  Siamo stati abbastanza concreti in tutte le partite che abbiamo fatto, anche contro il Partizan siamo stati concreti, pur avendo perso. Offensivamente il miglioramento è avvenuto quando abbiamo ritrovato la disponibilità a fare un passaggio in più, aprendo meglio il campo per prendere più tiri aperti. Dopo qualche sconfitta abbiamo provato qualcosa di diverso per trovare equlibri diversi, ma poi in campo cambia poco, è solo questione di affinità tecniche e combinazioni. Watt per esempio ci dà molto in due ruoli ed ha un gran feeling con Andrea (De Nicolao ndr). C'era curiosità intorno a Chappell che sta dimostrando di trovarsi bene con Stefano (Tonut ndr). Però magari domenica scendiamo in campo con quintetti completamente diversi. Stone sarà della partita, per gli altri a parte Udanoh che ha la botta al ginocchio ci sono tutti, proveremo a fare toccare la palla a Mazzola per fargli riprendere feeling. Mercato? I giocatori che ci accostano sono obiettivamente di altissimo livello e questo vuol dire che siamo un club di altissimo livello, cinque anni fa magari non sarebbe successo, è la dimostrazione della bontà del nostro lavoro, noi siamo sempre attenti sul mercato per vedere se c'è qualche soluzione buona perchè abbiamo avuto obiettivamente dei problemi, i problemi di Julyan, tutto quello che c'è stato, sono cose che ti impediscono di essere consistente".