Dopo 15 anni c'è di nuovo un piccolo assaggio di A, l'ultima volta fu contro... il Parma

15.08.2019 21:13 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Dopo 15 anni c'è di nuovo un piccolo assaggio di A, l'ultima volta fu contro... il Parma

Era il 2003/2004, una stagione che ha segnato la storia del Venezia per diversi motivi. È infatti stata l'ultima annata di Serie B prima di finire nel turbine di fallimenti, rifondazioni e false partenze, fino all'arrivo di Joe Tacopina, il tycoon americano che ha deciso di raccogliere quel che rimaneva della passione per i Leoni per lanciarli verso dove? Non lo sappiamo, si spera in alto, altissimo, anche se non sempre le vanno come si spera, la stagione scorsa sia da lezione. Di certo però la voglia di fare qualcosa di grande c'è.

Il 2003/2004 però è un'annata segnante anche per un altro motivo: si tratta dell'ultima stagione in cui il Venezia ha affrontato una squadra di Serie A e si trattava, strano scherzo del destino, proprio del Parma, che arrivò quinto. Erano i grandi ducali di Morfeo, Gilardino, Frey, etc... una corazzata. I gialloblù stavolta non sono così forti e affascinanti, ma, dopo 15 anni ci si rivede e la partita di sabato rappresenta un assaggio di quello che, si spera, in futuro diventerà la normalità. Insomma, l'aver voltato in pagina ha portato intanto in premio di nuovo un po' di profumo di massima categoria. Non sarà facile, perchè anche se D'Aversa dovesse decidere di fare turn over parliamo di una squadra che in rosa vanta gente del calibro di Bruno Alves, Karamoh, Inglese, Kucka, per non parlare dei "soliti noti" Brugman e Machin, già incontrati più volte quando erano a Pescara.

Insomma, il pronostico è ovviamente tutto sbilanciato da un lato, ma, al di là del risultato, per i tifosi del Venezia c'è l'occasione di godersi nuovamente novanta (o centoventi) minuti di Serie, dopo più di un decennio, non sappiamo quando ricapiterà una chance del genere, forse tra quattro anni, quando il famoso stadio di Tessera dovrebbe essere pronto. Una sfida tra l'altro che nel 2003/2004 non fu una passeggiata per il Parma, che vinse 0-2 al Penzo, ma perse per 0-1 proprio al Tardini. Ovviamente ciò che conterà sarà mettere in campo una buona prestazione, il risultato poco importa, la Coppa non rientra ovviamente nei piani degli arancioneroverdi, ma chissà che, oltre al sorteggio, non possa esserci un'altra replica...