Dubbi sul modulo per l'esordio, ma contro il Palermo sarà più questione di atteggiamento per il Venezia, le probabili formazioni

11.03.2019 08:00 di Davide Marchiol   Vedi letture
Dubbi sul modulo per l'esordio, ma contro il Palermo sarà più questione di atteggiamento per il Venezia, le probabili formazioni

Non è stato possibile svelare in anticipo le prossime mosse di mister Serse Cosmi, che in allenamento ha giustamente mischiato le carte. Difficile intuire in anticipo quale sarà il modulo che sarà usato dall'ex tecnico del Trapani. Se il suo preferito è il 3-5-2 è anche vero che spesso quando è subentrato è partito prima con un 4-3-1-2 e anche in conferenza stampa si è parlato sia di difesa a tre che di difesa a quattro. Scopriremo dunque solo al fischio d'inizio della gara quale sarà stata la decisione. Quel che è certo è che a cambiare dev'essere principalmente l'atteggiamento della squadra, parsa con poco mordente nelle ultime uscite e che deve ritrovare il killer instinct soprattutto in area di rigore, dove il gol manca come il pane.

Nessun dubbio sulla presenza di Vicario in porta, qualcuno in più invece su chi starà davanti a lui. Domizzi infatti è ancora out, mentre Cernuto ha avuto qualche problema fisico in settimana. In caso di linea a quattro ci saranno Bruscagin, Modolo, Fornasier e Mazan, se invece si deciderà di partire subito con il trio allora sarà aggiunto Coppolaro. In mezzo al campo il ruolo di play sarà di Schiavone, che in questo momento è più in palla di Bentivoglio che però, vista l'assenza di Suciu e i problemi al flessore di Besea, probabilmente partirà comunque titolare, ma col ruolo di mezzala. L'ultima maglia se la giocano Zennaro, Segre e Pinato, con il secondo in vantaggio più per "rendita", visto che ha dimostrato l'anno scorso di poter essere importante per questa squadra, ma in questa stagione invece non ha mai inciso e bisognerà vedere Cosmi, che punta tantissimo sulla grinta, come si comporterà il ragazzo.

In caso di difesa a tre ovviamente ci sarebbero due esterni più alti. Bruscagin sarebbe comunque in campo, ma sull'altra fascia ci sarebbe uno tra Zampano e Lombardi in base al tipo di spinta che vorrà a vere il tecnico. In caso di trequartista si candidano a una maglia da titolare sempre Segre, Zennaro e Pinato, con l'aggiunta però di Di Mariano, che è stato già impiegato dietro le punte. La coppia d'attacco dovrebbe essere in ogni caso composta da Citro, uomo di fiducia di Cosmi, e Bocalon, che è il primo a dover dare segni di risveglio.

Probabile formazione

(4-3-1-2): Vicario; Bruscagin, Modolo, Fornasier, Mazan; Bentivoglio, Schiavone, Segre; Di Mariano; Citro, Bocalon.

(3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Fornasier; Bruscagin, Bentivoglio, Schiavone, Segre, Lombardi; Citro, Bocalon.