Il derby va a Venezia che batte Treviso trascinata da Stone e Chappell

11.02.2020 21:21 di Giuseppe Malaguti Twitter:    Vedi letture
Il derby va a Venezia che batte Treviso trascinata da Stone e Chappell

Erano 27 anni che non si giocava il derby al Taliercio, l’ultima volta risale al 3 ottobre 1993 quando l’allora Acqua Lora Venezia fu sconfitta dalla Benetton Treviso per 66-75. In campo peraltro tra le fila orogranata giocava Paolo Vazzoler oggi Presidente della De’ Longhi.

In un palasport gremito con un tifo caldissimo l’Umana Reyer batte Treviso per 79-73. Una partita equilibrata fino al termine decisa dalla lotta ai rimbalzi che ha visto prevalere i padroni di casa per 48-29 soprattutto quelli offensivi, 17 contro 4.

Venezia ha trovato il miglior Julyan Stone della stagione chiudendo con 8 punti e 10 rimbalzi 5 dei quali offensivi, ma soprattutto il numero 5 lagunare ha dato tanta energia e leadership risultando  decisivo nel finale con un paio di triple che di fatto hanno mandato i titoli di coda del derby. Ottima la prova nel secondo tempo anche di Mitchell Watt che chiude con una doppia-doppia da 10+11 tenendo sempre presente i problemi alla caviglia.

Il miglior in campo risulta comunque Jeremy Chappell con il suo 6/6 da due i 18 punti finali. L’ex Brindisi e Cantù da la sensazione di essere il giocatore perfetto nel sistema di gioco di Walter De Raffaele.

La squadra di Max Menetti esce dal derby, nonostante la sconfitta, a testa altissima e con tanta fiducia per il prosieguo della stagione.

In classifica Venezia ora è quota 22 punti, Treviso rimane a 16.

Ora arrivano le F8 di Coppa Italia a Pesaro, con Venezia che avrà di fronte, nel secondo quarto di finale, la Virtus Bologna. La palla a due giovedì alle ore 20.45 diretta su Eurosport.