Zenga, conferenza: "Magari chi fa i calendari dovrebbe pensare che il Penzo alle 21 non è semplice da raggiungere, ottima prestazione, ora tre giorni di riposo"

11.02.2019 23:29 di Davide Marchiol  articolo letto 283 volte
Zenga, conferenza: "Magari chi fa i calendari dovrebbe pensare che il Penzo alle 21 non è semplice da raggiungere, ottima prestazione, ora tre giorni di riposo"

Queste le parole di mister Zenga nella conferenza stampa post partita.

La prestazione: "La squadra ha giocato bene ed è rimasta compatta sempre, contro un avversario che si giocherà la A fino all'ultima giornata. Sicuramente all'inizio c'è stata più brillantezza, alla fine del primo tempo ho provato a cambiare qualcosa, non facendo più rientrare due attaccanti. Sono contento di quello che ho visto. Qualche sconfitta in un percorso ci sta, non mi pare di essere arrivato con il Venezia primo in classifica".

Sugli episodi e ancora sul Benevento: "A Benevento si è parlato di disfatta, ho fatto il callo alle esagerazioni, se parliamo dei singoli episodi anche oggi possiamo restare qui fino domattina, inutile parlare del presunto episodio che avrebbe episodio che avrebbe sfavorito il Lecce".

I nuovi innesti: "Fornasier lo conoscevo già e so cosa può dare, Besea ha avuto un buon impatto. Citro ha fatto una grande partita e anche Lombardi si è fatto vedere. Mazan lavorerà ancora queste due settimane, poi valuterò il suo esordio, inoltre rientrano Di Mariano e Domizzi, iniziamo ad avere tanta scelta".

Il calendario resta un problema: "Ci sono tre giorni liberi, riprenderemo venerdì. Giochiamo quattro volte alle 21 e una volta alle 19, se si prendesse in considerazione il fatto che non è semplice arrivare al Penzo alle 21 magari il calendario sarebbe un po' diverso, domani mattina la gente si sveglia e va a lavorare. Venezia – Lecce meritava una cornice di pubblico migliore”.