Chappell: "Come De Raffaele penso più al gruppo che a me stesso. Turn over? Per vincere serve una rosa lunga"

16.08.2019 23:12 di Alberto Bison   Vedi letture
Chappell: "Come De Raffaele penso più al gruppo che a me stesso. Turn over? Per vincere serve una rosa lunga"

Spazio anche per Chappell al media day, un altro degli acquisti di punta della Reyer: "Venezia ha una cultura vincente, io amo vincere e penso ci siano gli elementi per vincere ancora, ho parlato con coach e società, ma non ho avuto dubbi, ho la stessa cultura del lavoro di De Raffaele, bisogna lavorare sempre per il gruppo, non per sè stessi, quindi mi trovo bene e voglio far pare di un sistema vincente. Come diceva Udanoh mi ha impressionato l'anno scorso il fatto che tutti pensassero più al bene della squadra che alla prestazione singola, tutte le squadre vincenti giocano. Farò quello che ho sempre fatto, giocare per la squadra per far sì che possa rivincere il titolo. Supercoppa? Tutti vorranno batterci quest'anno, partendo dalla Supercoppa, quindi dovremo essere pronti per competere con tutti, iniziando proprio dalla Supercoppa. Il turn over per il limite degli stranieri? Non penso a questo onestamente, serve una squadra profonda per vincere, poi conta i 12 che dovranno scendere in campo per vincere".