“No ste curarve de Franko”, il resoconto della settimana!

25.09.2021 18:20 di Manuel Listuzzi   vedi letture
“No ste curarve de Franko”, il resoconto della settimana!

TWO SCONFITTES ARE PEGG’ CHE ONE

Un fià par ea delusion (dopo la partita contro lo Spezia) un fià perché anca mi gò na vita… me’a so tolta comoda.

Ormai gavemo scritto e letto tutto queo che se podeva dir de ste do partie, ma visto che do robe me’e g’ero segna’e comunque…mi ve’e scrivo, pò fe vialtri.

VENEZIA - SPEZIA

1) Non C’è Due Senza Tre, E… Al Quarto Stago A Casa Mia.
I libri di storia ci dicono che il Penzo venne inaugurato il 7 settembre 1913, con tanto di bottiglia scagliata addosso a un palo (…no, no da Denis Johnsen, ma) da tale Sig.na Ines Taddia.
Tutto bellissimo…specie per i giocatori del Genoa, che vinse 7-0.
E già eà ..uno gaveva da capir che aria che tirava…
Passa qualche anno e al Penzo esordisco anche io.
Anzi esordisco io e per certi versi ri-esordisce anche il Penzo (appena ristrutturato)
E’ il 22 settembre 1991.
Venezia Reggiana.
1-3.
A posto così, grazie.
Arriviamo alla terza inaugurazione.
19 settembre 2021.
Venezia - Spezia…
Sarà la volta buona?
Pararìa de no.
Ora: va ben tutto, ma se per sbaglio ci salviamo e l’anno prossimo dobbiamo inaugurare ancora il Penzo (che nel frattempo dovrebbe aumentare a 16.000 posti)…mi cal giorno stago direttamente a casa mia.

2) Il Restauro.
Non mi dilungo sui dettagli DENTRO al Penzo, ma su quello che per me è IL dettaglio fondamentale FUORI dal Penzo.
I ponti fioi mii…3 ponti xe massa pochi.
Bisogna zontar un ponte.
Che sia ‘na passerea provvisoria, un ponte levatoio, na gondoea che fa traghetto sul canal, queo che voè..
Ma no se pol più far passar Curva Sud e Distinti da un ponte soeo.
Aver el Penzo tirà a lucido dentro, e soeo che quei 3 ponti fora xe come torse na Lamborghini a metano: no gà senso.

3) Uno Su Mille Ce La Fa.
Ghe xe gente (mi, vialtri…praticamente tutti) che soeo par farse dar un appuntamento da un idraulico, un elettricista, etc…ghe mette minimo 2 settimane.
E tanto comunque el vien dopo, col vol iù.
Pò ghe xe Cardinaletti che in 3 giorni, 4 ore e 33 minuti gà smontà e rimontà un stadio da calcio.
Ou coco…ea prossima volta che me perde ea caldaia, te ciamo e ti me mandi ea ditta quea che ti usi ti.

4) La Partita.
Gavemo perso al 93simo.
No ghe xe niente da rider.
____________________________________________

MILAN - VENEZIA

1) Libro Cuore.
No so propriamente un sbarbà, ma mentre entravo a San Siro, giuro, g’ero emossionà.
20 anni fa no gavevo schei/boresso/etc. per immaginar de dir “mama, ciao vado a San Siro, torno stanotte ae 4”.
Adesso invesse vado.
E mentre parcheggiavo a SanSiro me so ricordà de tutti i campi del parroco in cui gò seguio sta squadra nei ultimi 20 anni.
Tutte le umiliazioni, ‘e tolte pal cueo, lo scherno di molti ex tifosi che gaveva rinnegà ea fede  …e mi sitto.
Sempre drio a sta squadra.
Perchè quei come nialtri tifa par ea squadra, no par ea categoria.
Sta roba par mi xe un vanto.
…Però se a un certo punto ea to squadra zoga a SanSiro invesse che a Santarcangelo di Romagna no xe che me fassa schifo.
Iiiiiih varda: queo eà in mezo che se scalda, e che me immagino emossionà più de tutti, xe proprio Modolo!
E queo ripreso dae te’ecamere de SanSiro xe proprio Junior!
E a SanSiro g’erimo in tanti.
Ma tanti proprio.
E sentir i cori dei fioi su par ‘e scae de SanSiro me gà emossionà da morir.
Probabilmente il momento più emozionante della mia ormai ultratrentennale carriera di tifoso ANV.
Tifar Venezia a SanSiro: el sogno sportivo de ‘na vita.

2) Chi Lo Avrebbe Mai Detto?
Mentre me sugavo i oci umidi, me xe venio in mente Maenpaa che ciamava so mama a gennaio scorso.
Driiiiiiiiiiin…… driiiiiiiiin
“Pronto?”
“Ciao mama”
“Ciao more, dime tutto”
“Mama voevo dirte che i me gà offerto ’n altro per de mesi de contratto”
“Ancora?!? basta fio mio che ti gà na certa età e ti va in serca de farte mal!”
“Ma no mama, vado a ciapar i ultimi do schei, niente de serio”
“E dove ti va?”
“Ti gà presente Venessia?”
“Quea dei Pitura?”
“Sì, quea eà: vado, zogo un per de partie in serie B e torno indrio”
…e invesse ti te ritrovi in serie A, a zogar a SanSiro..da esodà che ti g’eri neanca un anno prima..
Beissimo!

3) La Scala Del Calcio.
Co ti va a SanSiro, ti sta 105minuti in Tribuna e 400minuti su&zo par ‘e rampe che porta al Settore Ospiti.
Che g’era circa a 800mt SulLivelloDelMare.
E gavè presente tutte ‘e battue sul fatto che g’erimo in “Piccionaia”?
Giuro sul sacro nome de Tomislav Rukavina che g’erimo veramente in mezo ai oze'etti.
G’era tutto un cinguettio.
Ea roba comica xe che, comunque, el campo se vede da Dio.
Anca da eà sora.
E pò…ea Storia che se respira eà dentro…mama mia…
Co ‘ezo che a Mi’an i vol far el stadio novo, me vien da pianzer.
Wembley, SanSiro, etc. sta roba NO POL venir zo.

4) Milano Da Bere.
A quel punto, dopo 260km di autostrada e 30km di rampe a pie…anca se ti xe Re Carlo d’Inghilterra ea roba più elegante che ti pol dir xe “mimorti che quaità de bira che me ciavo ‘desso!”
Ecco…el problema xe proprio ea “quaità” dea birra.
Perchè a SanSiro i te fa bever birra analcolica.
Ora..no so se sia un’idea del Prefetto per evitar che ea gente se imbriaga e diventa molesta.
Ea roba certa xe che el livello di tensione dentro el baretto g’era “Pearl Arbour 1941”.
Mi digo che se ris-cia de manco ad aver tifosi imbriaghi ma fe’ici, piuttosto che sobri ma incassai.
Ma son pareri personali.
‘Na roba però xe certa: se mi fussi el Prefetto de Sant’E’ena, al ritorno ghe farìa trovar soeo che tisane al ginepro.

5) Milano Fashion Week.
Non so quante volte abbiamo avuto l’onore di giocare a SanSiro nella nostra Storia.
Nè so quante altre ne avremo.
Diciamo che era l’occasione per mettere in mostra tutto quello che di bello potevamo offrire.
E invesse se gavemo presentà co ea maja del pigiama dei Puffi.
Non voglio riaprire polemiche inutili (adesso abbiamo un campionato a cui pensare e una squadra da sostenere), ma vorìa proprio vederlo el Presidente che va da Biancat & Doni a Sant’Aponal e dize “compro quea eà, quea azzurra che riciama l’acqua dea Laguna”.
A tutto c’è un limite.

6) La Partita.
Cossa ti vol dir de’a partia.
Che a un certo punto xe entrai contemporaneamente Kessie e Tessman.
E no nell’ascensor de un albergo.
Ma in campo.
Trattasi chiaramente di una delle immagini più drammatiche viste nel 2021.
Pare che dopo quella scena si siano registrati picchi di alcolismo, massiccio aumento delle prescrizioni di psicofarmaci, tracollo delle Borse, cali della fertilità, etc.
Prima di quel doppio cambio, il 2021 sarebbe stato ricordato come l’Anno Dell’Assalto Al Pentagono Degli Stati Uniti.
Dopo quel doppio cambio… tutto è destinato a passare irrimediabilmente in secondo piano.
A me bastava evitare l’umiliazione.
E abbiamo perso con onore.
Tradotto: resistere per 70 minuti e perdere SOLO 2-0 è stato l’ennesimo miracolo del Messia che abbiamo la fortuna e il privilegio di avere in panchina.

Conclusione.
No ghe xe niente da concluder.
Ghe vol punti, pubblico in stadio col Torìn e amor.
Questo ghe vol.
El resto xe fuffa.
‘Ndemo che semo beissimi.
Eviva!