Bentivoglio: "Obiettivo Serie A, con Zenga rifiutiamo l'idea di perdere"

06.12.2018 08:00 di Davide Marchiol  articolo letto 40 volte
Fonte: www.veneziafc.it
Bentivoglio: "Obiettivo Serie A, con Zenga rifiutiamo l'idea di perdere"

E’ ormai diventato un perno fondamentale di questo Venezia FC, come testimoniano le dodici partenze da titolare nelle tredici partite di campionato, condite da due reti. Simone Bentivoglio, alla terza stagione in arancioneroverde, sta vivendo uno dei migliori periodi da quando è arrivato in laguna e non ha nessuna intenzione di fermarsi:

Sto davvero bene, sono in una condizione fisica e mentale incredibile. Quando la squadra fa bene è più facile che anche singolarmente ci si senta meglio e io non faccio eccezione. Gioco molto, mi alleno con convinzione e sono sempre a disposizione del mister. Ho ricoperto più ruoli a seconda delle indicazioni di Zenga, sono contento di essere utile alla causa. Va detto che non sono l’unico, qua tutto il gruppo è ben felice di cambiare ruolo se questo può aiutare la squadra.

Bentivoglio ha parlato anche delle modifiche apportate dal tecnico lagunare, che da quando è arrivato ha trasformato il Venezia FC.

Il mister è stato bravo a lavorare su di noi. Durante la settimana ci alleniamo molto sulle situazioni mentali e questo credo si sia visto sia con il Brescia che a Foggia, quando in seguito a due episodi sfavorevoli come l’espulsione di Falzerano e il rigore di Iemmello non ci siamo scoraggiati.

Già dal primo giorno in cui è arrivato, Zenga ci ha detto di rifiutare l’idea di perdere, perchè non siamo inferiori a nessuno. Poi può succedere che per un motivo o per l’altro si perda, ma questo non vuol dire che ci debba andare bene.

Parole da leader quelle del numero 7 arancioneroverde, che ormai si sente parte di questa città e che punta a migliorare sempre di più, a cominciare dalla sfida con l’Ascoli di sabato pomeriggio:

Io l’ho detto dal primo giorno in cui sono giunto a Venezia: qui sto bene e mi sento importante. Quando ho firmato puntavo alla rinascita mia e del Venezia FC e questo non è cambiato. L’obiettivo è sempre quello di arrivare in A, la stagione scorsa ci siamo quasi riusciti e quest’anno ci riproveremo. Siamo partiti male, ma stiamo recuperando in fretta.

Ecco perchè sabato non dobbiamo sbagliare. L’Ascoli è una squadra molto forte, sono migliorati notevolmente rispetto all’anno scorso e giocano bene. A loro mancherà un giocatore importante come Ninkovic, ma a noi Falzerano e Modolo. Sarà una partita dura, ma crediamo di potercela fare.