Perinetti: "Peccato per l'incomprensione con Tacopina, mi sarebbe piaciuto continuare un percorso. Zennaro lo abbiamo pagato tanto a Genova"

27.11.2019 19:14 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Perinetti: "Peccato per l'incomprensione con Tacopina, mi sarebbe piaciuto continuare un percorso. Zennaro lo abbiamo pagato tanto a Genova"

Giorgio Perinetti è tornato a parlare del Venezia alle colonne del Corriere del Veneto in vista del big match contro il Benevento: "Ho sempre pensato che Inzaghi sarebbe stato un valore aggiunto per squadre di C o B, a Benevento lo sta dimsotrando ottenendo ottimi risultati. Venezia? Il top player è Dionisi, ha dato personalità alla squadra. Modolo è un ragazzo straordinario e sono contento per lui che sia stato fatto capitano dopo Domizzi. Zigoni avrebbe potuto fare tanto e ogni tanto, sia pure in un contesto in cui è frenato dai soliti guai, dimostra chi è e cosa può dare. Suciu è un centrocampista che ha grande qualità, sia in fase difensiva che offensiva. Zennaro? Diedi un parere positivo a Preziosi, poi l'affare lo condusse lui, la cifra fu alta, sono contento se in qualche modo quei soldi sono stati d'aiuto per Venezia. Tacopina? Ci fu un'incomprensione e il rapporto si chiuse male, mi sarebbe piaciuto restare per continuare il progetto. Passato? Ho costruito una squadra che è arrivata fino in B sfiorando la A, quindi sono contento. Possibile esonero di Inzaghi? Forse qualcuno la pensava diversamente, ma io lo difesi sempre".