Zuculini: "Tacopina a Bologna mi aiutò tantissimo, lavorando raggiungeremo i nostri obiettivi"

20.09.2019 08:00 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Zuculini: "Tacopina a Bologna mi aiutò tantissimo, lavorando raggiungeremo i nostri obiettivi"

"Ricordo la faccia di mia mamma, arrabbiata, quando da piccolo rompevo tutto in casa giocando a calcio: fu peggio quando mio fratello iniziò a crescere, rompevamo in due le cose!": intervistato dai canali ufficiali del Venezia, Franco Zuculini decide di esordire così. Fratello di Bruno, centrocampista del River Plate, l'ex Bologna ne parla così: "Mio fratello mi ha sempre ascoltato, per lui mi sono sempre sentito il fratello maggiore importante. La famiglia ci ha dato la stessa educazione, abbiamo valori simili. E lo stesso idolo, Diego Armando Maradona: passione che ha trasmesso mio papà. Essere stati convocati da lui, per vivere un mesetto in Nazionale con lui, è stato fantastico".

L'approdo al Venezia è avvenuto sicuramente a sorpresa: "Il mio rapporto con Tacopina è nato a Bologna, mi ha sostenuto molto nel mio secondo infortunio a ginocchio: ho sofferto tanto quel periodo, lui mi ha trattato come un figlio, mi portava in ospedale, mi aveva dato un sostegno anche nel post operazione. Non posso far altro che ringraziarlo, e mi fa piacere vedere la fiducia che lui ripone in me, non solo a livello calcistico ma anche umano: voglio ripagarlo per tutto ciò che mi ha dato. Il gruppo? Siamo nuovo, con uno staff nuovo, è normale serva un periodo di ambientamento. Con il lavoro raggiungeremo qualsiasi obiettivo, è anche per questo che io sono molto tranquillo".