Venezia-Lecce 1-1, LE PAGELLE: Citro gol, dietro si fanno sorprendere

11.02.2019 23:30 di Stefano Pontoni   Vedi letture
Venezia-Lecce 1-1, LE PAGELLE: Citro gol, dietro si fanno sorprendere

Finisce 1-1 tra Venezia e Lecce. Succede tutto in un minuto: prima il vantaggio dei veneti con Citro, pari immediato dei pugliesi con Palombi. Anche due pali per la squadra di Liverani, ma Vigorito nel finale salva su Vrioni. Pari giusto con entrambe le squadre che muovono la classifica.

Vicario 6 - Sul sinistro di Tabanelli si fa trovare, anche un po' fortunosamente, pronto. Sul gol di Palombi non può fare nulla. Per il resto sempre attento.

Bruscagin 6 - Dalla sua parte qualche rischio ma senza mai correre rischi. Spinge con continuità.

Modolo 6 - Prestazione di sostanza, se la retroguardia regge è anche per merito suo. Peccato sul gol, come i suoi compagni si fa sorprendere da Palombi.

Fornasier 6 - Alla prima con la maglia del Venezia, prestazione sufficiente, senza infamia e senza lode. Come per Modolo anche lui sospreso sul gol del Lecce.

Garofalo 6.5 - Nei primi 45 minuti fa il diavolo a quattro, nel primo tempo è il più pericoloso del Venezia. Nella ripresa cala ma nel complesso è uno dei migliori della serata. 

Segre 5.5 - Parte bene, poi si affloscia. Un po' meglio nella ripresa, ma ci si aspetta qualcosa di più dal suo talento.

Bentivoglio 6 - Una partita di lotta ma senza grande inventiva. Spacca ma senza creare e sta sera serviva qualcuno in grado di far girare il pallone nel mezzo.

Pinato 6.5 - E' suo l'assist per il gol di Citro. Alcune buone cose, altre decisamente meno. Cala nei secondi 45 e Zenga lo toglie quando davvero non ne può più.. (Dal 73' Besea s.v. - )

Citro 7 - Torna al gol dopo 4 gare lontane dal campo. Rete da centravanti consumato. Prima e dopo tanto movimento. (Dall'83 Schiavone s.v. ).

Bocalon 5.5 - Così così il ragazzo di casa nostra. Prestazione di lotta, perché davvero sportella tanto, ma davanti non riesce ad incidere come ci si aspetterebbe.

Lombardi 6 - Gara sufficiente. Dà tutto fino a quando è in campo. Deve essere più concreto. (Dal 65' Vrioni 5.5 - L'occasione che spreca pesa sul giudizio finale. Peccato perché dà vivacità negli ultimi 16 metri.)

Zenga 6 - Un punto che muove la classifica, seriva di più? Forse sì.