A Foggia per scavare il solco sulla zona retrocessione, le probabili formazioni

03.12.2018 13:00 di Davide Marchiol  articolo letto 98 volte
A Foggia per scavare il solco sulla zona retrocessione, le probabili formazioni

Il Venezia nella quattordicesima giornata di Serie B è stato tenuto per il gran finale. Stasera infatti i Leoni di Zenga faranno visita al Foggia di Grassadonia, che ha colmato il gap creato dalla penalizzazione estiva e ora lotta per restare a galla. Questa forse per l'Uomo Ragno è la prima partita contro un avversario che si trova dietro in classifica e che, sulla carta, risulta abbordabile. Proprio per questo in conferenza stampa il tecnico ha predicato calma, sottolineando come serva "scordarsi" di quanti punti fatti fino ad ora, per evitare un grossissimo rischio che può emergere in questi casi, ovvero la sottovalutazione dell'avversario di turno. Dopo un filotto di sfide contro squadre d'alto livello dove le motivazioni arrivavano quasi da sole, ora c'è da mettere in campo la voglia di tornare in alto giocando al massimo anche contro un avversario in una situazione più complicata.

Per stasera Zenga riavrà Garofalo, mentre invece perde Falzerano per squalifica. Si dovrebbe proseguire sulla strada del 4-3-1-2 che tanto bene ha fatto contro il Brescia, con un paio di accorgimenti dettati appunto dalla diversa disponibilità di alcuni elementi. Come detto, Garofalo è di nuovo a disposizione e, stando a quanto detto dal mister, è di nuovo al pari dei compagni. Molto probabile dunque il suo rientro sulla sinistra, con Bruscagin, fresco di rinnovo, che tornerà sulla destra, corsia che gli appartiene di più. In mezzo al campo Si giocano il posto lasciato libero da Falzerano in tre. Il cambio più ovvio sarebbe quello con Suciu, con Segre pronto ad aiutare a gara in corso. C'è però anche uno Schiavone da riscoprire. Uno degli acquisti più importanti dell'estate e che fino ad ora è rimasto ai margini, non si può escludere la mossa a sorpresa con lui play e Bentivoglio mezzala. Citro farà da supporto alla coppia d'attacco Di Mariano-Vrioni, che sembra trovarsi sempre meglio, in attesa di ritrovare il miglior Litteri.

Grassadonia è obbligato a fare qualche cambio rispetto alla sfida con lo Spezia. Rientra Camporese, ma non ci sarà Agnelli squalificato. Kragl inoltre ha avuto qualche problema fisico ed è stato recuperato all'ultimo. Si accomoderà con tutta probabilità in panchina. Torna a disposizione Loiacono, che andrà sulla fascia destra. Problemi anche per Chiaretti, quindi dovrebbe tornare ad avere spazio Galano. Non ci sarà nemmeno Rizzo, che ha patito un infortunio ancora in fase di valutazione. In avanti coppia d'attacco Mazzeo-Iemmello.

Probabili formazioni

Venezia (4-3-1-2): Vicario; Garofalo, Domizzi, Modolo, Bruscagin; Pinato, Bentivoglio, Suciu; Citro; Di Mariano, Vrioni.

Foggia (3-5-2): Bizzarri; Camporese, Martinelli, Ranieri; Loiacono, Busellato, Deli, Gerbo, Galano; Mazzeo, Iemmello.