Le pagelle della Reyer sconfitta nel derby da Treviso

20.10.2019 01:05 di Alberto Bison   Vedi letture
Le pagelle della Reyer sconfitta nel derby da Treviso

Il derby del basket veneto comincia con grande tensione in campo. La Reyer va subito in vantaggio, ciò che ci si aspetta dalla squadra con maggiore esperienza e alla fine del primo quarto è in vantaggio di 4 punti.
Il secondo quarto che si chiude in parità a quota 35, è sempre caratterizzato da grande tensione ma la partita risulta più piacevole per i vari contro sorpassi tra le due formazioni.
Nel secondo tempo però Treviso prende il sopravvento e nei primi cinque minuti del terzo quarto piazza subito un parziale che sfiora il +15, grazie ad un super Nikolic che realizza 12 punti. La Reyer prova a reagire nella seconda metà del quarto e arriva a recuperare fino al -7, grazie ai canestri di Tonut e Cerella.
Il quarto finale si apre con la risposta di Treviso che torna ad avere un vantaggio in doppia cifra, a tre minuti dalla fine la Reyer trova la reazione d’orgoglio che la fa tornare addirittura a -3, ma questa si rivela solo un fuoco di paglia che permette a Treviso di riprendere il largo fino al 90-77 finale.

Le  pagelle dell’Umana Reyer Venezia:

Walter De Raffaele: prepara la partita nel modo giusto. Nel terzo quarto non riesce a far reagire immediatamente i suoi, che successivamente reagiranno. Negli ultimi minuti avrebbe l’opportunità di aggiudicarsi la partita, ma la sua squadra, prima non ci crede fino in fondo e poi molla definitivamente la partita  

Julian Stone 5,5: a  questo punto della stagione non basta più fare una buona prestazione difensiva, per la verità quella di questa sera non è nulla di speciale.  In attacco prende qualche rimbalzo e fornisce assist ai compagni, ma non realizza nemmeno un canestro. Troppo poco per meritare la sufficienza. Julian deve velocemente schiarirsi le idee per tornare a giocare ad alto livello

Michael Bramos 5: questa sera in fase offensiva sembra il fantasma di sé stesso, solo 5 punti con percentuali bassime per il Capitano. In difesa la sua prestazione è migliore rispetto ad altri, ma sicuramente non è quella al quale ci ha abituati. Brusca frenata rispetto alle precedenti prestazioni.

Stefano Tonut  6: uno dei pochi che questa sera prova a fare qualcosa per recuperare lo svantaggio. Stefano prova a caricarsi la squadra sulle spalle nei minuti finali del terzo, nella quale produce la maggior parte dei 9 punti finali, per lui ci sono anche tre falli subiti. In negativo ci sono sicuramente le 2 palle perse, che non sono certo da trascurare, ma se lotti per la maglia in una partita come quella di questa sera, contano sicuramente un po’ meno.

Austin Daye 7: è semplicemente il migliore in fase offensiva, stacca nettamente i compagni di squadra con 23 punti realizzati è lui che permette alla Reyer di “rimanere” in partita fino agli ultimi tre minuti. In difesa non è impeccabile ma di certo non è il motivo della sconfitta veneziana al Palaverde.

Andrea De Nicolao 5: le sue parole nella conferenza stampa pre derby erano state completamente diverse rispetto alla prestazione fornita da Andrea questa sera. Per lui solo 3 punti e 2 rimbalzi nella fase offensiva. In difesa commette quattro falli e poco altro. Netto passo indietro rispetto alla partita di martedì contro il Tofas Bursa.

Ariel Filloy 6: Ariel gioca 21 minuti in cui produce 10 punti, complessivamente ottime percentuali al tiro per lui. L’unica voce offensiva che gioca a suo sfavore sono le due palle perse. In difesa recupera un pallone, ma sicuramente non offre la sua miglior partita commettendo 3 falli. 

Gasper Vidmar 5: questa sera sembra non leggere il gioco dei suoi compagni. In attacco segna solo 2 punti e recupera 2 rimbalzi. In difesa spende solo un fallo ma come i suoi compagni non è in serata.

Jeremy Chappell 6: la sua prestazione è sufficiente solamente perché realizza tutti i suoi 10 punti nei primi due quarti, consentendo alla Reyer di chiudere sul 35 pari all’intervallo, poi si perde e non si riprende. Complessivamente la sua fase difensiva è in linea con quella dei compagni, ma in partite cosi non può certo bastare per portare a casa il risultato

Bruno Cerella 6: De Raffele lo inserisce per scuotere i suoi e ci riesce, Bruno realizza 2 triple consecutive nel finale di terzo quarto che permettono alla Reyer di dimezzare lo svantaggio fin lì subito. In difesa non molla, ma spesso è costretto a spendere fallo.

Mitchell Watt 6,5: nell’area avversaria è il più pericoloso dei suoi, subisce molti falli e recupera molti rimbalzi, le  sue percentuali di tiro non sono buonissime ma sicuramente non le peggiori. Se la Reyer ha potuto credere alla rimonta fino a tre minuti dalla fine un po’ di merito va assolutamente a Mitchell. In difesa probabilmente è uno dei migliori e fa sicuramente la differenza, se Treviso realizza pochi canestri vicino al ferro è soprattutto merito suo.