Haps: "Sono terzino tutta fascia, gioco in qualsiasi modulo, la squadra mi ha dato subito buone impressioni"

16.09.2021 11:45 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Fonte: Giuseppe Malaguti, trascrizione a cura di Davide Marchiol
Haps: "Sono terzino tutta fascia, gioco in qualsiasi modulo, la squadra mi ha dato subito buone impressioni"
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Ridgeciano Haps è stato l'acquisto dell'ultimo giorno di mercato del Venezia per rinforzare la corsia di sinistra. Il ragazzo surinamese, di origini olandese, è arrivato dal Feyenoord e durante la sua esperienza in Olanda ha acquisito anche esperienza internazionale. Queste le sue parole durante la conferenza stampa di presentazione odierna.

Quali sono le tue impressioni sul Venezia e sulla città?
"La mia prima impressione è stata ottima, siamo in una bellissima città e anche il club mi ha impressionato. Siamo un'ottima squadra, ci sono ancora tanti giocatori nuovi che si devono conoscere, servirà tempo, il mister è molto bravo".

Che impressione ti ha fatto il Venezia nei primi tre match di campionato?
"Credo che il Venezia abbia disputato delle buone partite, anche se nelle prime due gare abbiamo lasciato qualche spazio di troppo. La squadra però gioca bene la palla, contro l'Empoli ho avuto buonissime sensazioni".

Giuseppe Malaguti - Quali sono le tue caratteristiche? Sappiamo che sei un terzino di spinta, in che compito e modulo ti trovi meglio?
"Ho già giocato in diversi moduli, il 4-3-3, il 3-5-2, il 5-3-2, non mi fa troppa differenza il modulo, sono un terzino tutta fascia e una delle mie qualità è la spinta. Ho energia e la metto al servizio della squadra, da questo punto di vista cerco di dare il mio contributo e mi adatto abbastanza facilmente ai vari moduli che può adottare il tecnico".

Giuseppe Malaguti - Curiosità di mercato, c'era stato qualcosa nei tempi passati con l'Atalanta quando sembrava dovesse sostituire Gosens?
"Sì è vero qualche anno fa c'è stata qualche chiacchiera, ma adesso sono un giocatore del Venezia e sono felice di questa nuova avventura".

Vedi qualche similitudine tra lo stile di gioco di Zanetti e i dettami insegnati da Advocaat al Feyenoord?
"Vedo più delle somiglianze nell'aspetto difensivo, Zanetti ci chiede di essere molto compatti dietro, nella fase offensiva invece secondo me Zanetti ha un'idea più offensiva di Advocaat. E' un aspetto che mi piace molto e sono contento di avere l'opportunità di poter giocare in questa maniera".

Ci spieghi la scelta del Suriname come Nazionale?
"Nonostante io abbia fatto le giovanili con la maglia dell'Olanda, l'idea di poter fare la storia per una nazionale che sento mia visto che i miei genitori sono originari del Suriname mi affascina".