Mazzola: " Gara tosta. E' stato importante chiuderla e vincerla."

21.11.2021 20:40 di Alberto Bison   vedi letture
Mazzola: " Gara tosta. E' stato importante chiuderla e vincerla."
© foto di www.reyer.it

Nel successo della Reyer su Trieste un ruolo importante è stato assunto da Valerio Mazzola che nei 27 minuti disputati sul parquet ha realizzato 14 punti chiudendo con 100% al tiro e 4 rimbalzi. Andiamo ad ascoltare le sue impressioni nel post gara.

"Gara tosta mentalemente per noi. Sapevamo che dovevamo cercare continuità e sapevamo tutti problemi delle scorse gare, quindi era importante chiuderla e vincerla. Personalemenete sono contentissimo di aver contribuito a questa vittoria."

Prima il coach parlava di spirito di sacrifico. In un momento di emergenza ricco di assenze Brooks, Vitali, è venuta fuori la vecchia guradia. Te con una partita importante, De Nicolao. Il trovare a trovare le giocate giuste, l'intensità anche quando siete in emergenza?

"Io conosco molto bene il mio potenziale, le mie caratteristiche e so adattarmi a tutta la squadra. So che durante la stagione ci sono dei momenti bui durante la stagione, per me non cambia nulla vere i riflettori puntati addosso o no. Sono sempre qui a lavorare e so che prima o poi le cose positive saltano fuori. A livello di squadra noi "vecchi"  abbiamo già una chimica, sappiamo il valore di questa maglia e di questa società per cui ci mettimao sempre quel qualcosa in più. Massimo rispetto anche per i nuovi che sono bravissimi ragazzi e danno sempre il massimo."

Già prima con il coach discutevamo che dopo un'inizio un po' difficile. Già da Brindisi state mantendo un percorso più di continuità, meno black out, più costanti e presenti?

"Il trend dei meno errori ci sta migliorando. Quindi si vede una squadra più solida, sicuramente non siamo perfetti e il perché ci siano stati alcuni black out. Per cui è normale che avvengano, bisogna capire il perché e come stiamo facendo, riuscire a scacciare questi problemi e dare continuità."

Adesso c'è la sosta che bilancio della squadra puoi fare in questa prima parte di stagione?

"Bisogna sempre essere ambiziosi. Certamente soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto. Personalemente non ho rimpianti e rimorsi e neanche la squadra gli deve avere. Siamo una squadra che lavora tantissimo e che utilizza un sistema complicato che richiede tempo. Credo che il bilancio sia positivo, puntiamo sempre in alto e questo da parte di tutta la squadra".

 Un indicatore della crescita è che quando vi hanno ripreso sul 47 pari, avete dato una spallata ancora più forte?

"Si, è stato un buon segnale da parte della squadra. Altre volte magari ci siamo trovati in difficoltà ma questa volta abbiamo fatto vedere qualità diverse."