I voti al Venezia secondo TMW, solo Johnsen completamente insufficiente

07.03.2021 12:32 di Redazione Tuttoveneziasport   Vedi letture
I voti al Venezia secondo TMW, solo Johnsen completamente insufficiente

Queste le pagelle di tuttomercatoweb.com al Venezia dopo la sconfitta con il Brescia.

Pomini 6,5: attento sul colpo di testa di Karacic. Può poco sul Tap-in di Ayé. Fa di tutto per evitare la goleada e ci riesce.

Mazzocchi 5,5 : Inizia bene, ma come al suo compagno di reparto, gli viene richiesto molto sul piano fisico. Per questo viene sostituito. Un po' sottotono. (Dal 68’ Ferrarini 6: tiene bene la fascia. Gara come al solito di grande sacrificio).

Modolo 6: a un passo dal gol con un gran colpo di testa. Fermato da Joronen. Tra i migliori.

Ceccaroni 5,5: Complice, come tutta la difesa, del vantaggio del Brescia. In affanno nella seconda frazione di gioco.

Felicioli 5,5: Sente la fatica per le continue incursioni del Brescia. Copre bene la fascia nonostante la sua squadra gli chieda di rientrare spesso. (Dall’88’ Svoboda: S.V.).

Fiordilino 5,5: Buona prestazione nei primi minuti. Nel secondo tempo un po’ sottotono. (Dal 70’ Di Mariano 6: fa di tutto pur di aiutare a trovare il gol del pareggio. Impegno apprezzabile).

Taugourdeau 6: Solo un’occasione per lui nel primo tempo su punizione, tiene bene la posizione. Tra i più attivi dei suoi.

Maleh 6: È l’uomo più pericoloso dei veneti nel primo tempo. Per lui una grande occasione nel primo tempo su cui Karacic compie un autentico miracolo. In leggere calo dopo l’intervallo.

Aramu 6: prende tante botte, ma ciononostante riesce a impostare il gioco per la sua squadra. Fatica come tutti a contenere le ripartenza bresciane.

Bocalon 5,5: vicinissimo al vantaggio nella stessa occasione in cui Modolo ha colpito di testa. Sbaglia a concludere e favorisce l’intervento, comunque eccezionale, del portiere avversario. (Dal 57’ Esposito 6: il suo ingresso porta maggiore sostanza là davanti. Troppo nervoso dopo un testa a testa con Bisoli).

Johnsen 5: è sua la prima vera occasione della partita. Joronen gli nega la gioia. Si divora un gol sotto porta, per il quale Zanetti si dispera. Nervoso nel secondo tempo, negli ultimi minuti si becca il secondo giallo e viene espulso.

Zanetti 5: fatica a riprendere in mano la gara. In confusione come il suo Venezia.