Ricci: "Mi sono inserito in poco tempo nel gruppo. Dal punto di vista del gioco in poche ci mettono sotto"

07.04.2021 11:16 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato Giuseppe Malaguti
Ricci: "Mi sono inserito in poco tempo nel gruppo. Dal punto di vista del gioco in poche ci mettono sotto"

Giacomo Ricci ha parlato oggi in conferenza stampa telematica. Queste le sue dichiarazioni.

Come ti stai trovando al Venezia? Come stai?

“Mi sono trovato bene fin da subito, siamo un bel gruppo, l’ambiente è sano e ci ho messo poco a entrare in squadra, mi hanno accolto tutti bene, alcuni li conoscevo già. In pochi giorni mi sono inserito”.

Tante partite in pochissimi giochi, dal punto di vista psicofisico come gestite la cosa?

“Abbiamo la fortuna di andare in campo ogni tre giorni, dunque in caso di risultati negativi abbiamo modo di riscattarci subito. Nella prima parte di stagione non ho giocato granchè a Parma, quindi rispetto ai compagni ci ho messo un attimo a trovare il ritmo, ora in questo periodo di partite ravvicinate c’è da stringere i denti e dare il massimo”.

In caso di Play-Off ci sarà un lotto di squadre molto importanti che si giocheranno la Serie A.

“Sono tutte squadre che avevano i Play-Off come obiettivo, noi magari a inizio puntavamo alla salvezza invece. Dobbiamo puntare a farci trovare pronti al momento giusto”.

In casa faticano ad arrivare punti a differenza di quanto accade in trasferta, riuscire a far punti al Penzo sarebbe fondamentale in ottica Play-Off.

“Siamo stati un po’ sfortunati con la Reggina, abbiamo preso i due legni sullo 0-0, quindi la partita poteva andare diversamente. In questo senso dobbiamo restare tranquilli e affrontare le partite in casa come quelle in trasferta. Dal punto di vista del gioco ci hanno messo sotto in poche, sicuramente lavorando così inizieremo a fare punti anche in casa”.

Avete intuito quale possa essere il motivo dei pochi punti ultimamente in casa?

“Non penso ci sia un motivo preciso, le partite le prepariamo tutte alla stessa maniera, ci sono stati un po’ di episodi negativi e magari in certi frangenti non siamo stati cinici come sarebbe stato necessario. Se con la Reggina il legno di Dennis va invece dentro è un'altra partita per dire, purtroppo nel calcio sono cose che pesano. Poi in questa Serie B ci sono tante squadre a cui basta poco per segnare e se vai sotto poi si fa dura”.

Quanto aiuta te e Felicioli avere davanti un giocatore con l’esperienza Molinaro?

“Molinaro serve a tutti, da quando sono arrivato l’ho visto aiutare tutti i compagni, ha tanta esperienza e dà suggerimenti a tutti, non solo a me o Felicioli che siamo dello stesso ruolo. Come dice il mister sia lui che Pomini ci aiutano parecchio”

TVS – Giuseppe Malaguti – Che Cosenza ti aspetti?

“Verrà qui a fare la guerra, perché ogni punto gli serve ad allontanarsi dalla zona retrocessione, sarà difficile perché magari punteranno a chiudersi togliendoci spazi. Dovremo stare tranquilli cercando con pazienza le occasioni. Come con la Reggina è una di quelle partite in cui se vai sotto si fa difficile perché può bastargli l’1-0 e ti chiudono qualunque spazio”.