Scafati-Reyer 66-95: i lagunari si impongono e tornano al secondo posto

04.03.2024 11:41 di Giovanni Girardi   vedi letture
Scafati-Reyer 66-95: i lagunari si impongono e tornano al secondo posto
© foto di Credits: Umana Reyer Venezia

La Reyer vince a Scafati e torna al secondo posto in classifica a pari merito con l'Olimpia e la Virtus. La 21a giornata sorride ai leoni, che oltre alla vittoria contro i campani, guadagnano la seconda posizione grazie ad una Bologna sconfitta. Inoltre, la disfatta bresciana contro Pesaro consente agli orogranata di distanziarsi a soli due punti dai lombardi. 

Spahija conferma lo starting five in assenza di Parks (Spissu, Tucker, Casarin, Simms e Tessitori). I primi minuti vedono un sostanziale equilibrio in campo. A metà del primo quarto si notano le prime lacune offensive dei campani, che sotto la forte pressione difensiva dei lagunari perdono troppe palle, e sono costretti al time out. La Reyer comincia a trovare i primi punti di distacco, ed arriva a fine atto sul risultato di 16-21

Il secondo quarto si apre con un tentativo di fuga per la formazione lagunare, con Wiltjer insidiosissimo da tre. A metà atto i leoni arrivano al +10 con un and one di Tucker che inchioda energicamente al ferro. Gli orogranata continuano a spingere grazie alle ottime prestazioni difensive. Queste infatti si trasformano spesso e volentieri in contropiedi facili per la formazione ospite. Si va all'intervallo sul 33-45.

Al rientro in campo, l'Umana non sembra aver perso il ritmo, firmando un immediato parziale 0-7. Tucker, fino ad ora poco incisivo per i suoi standard, decide di prendersi due falli che mandano in tilt Scafati, costretta a chiamare time out. I Campani accorciano di un minimo le distanze trovando il -14, ma un paio di giocate di Wiltjer ricacciano indietro la formazione casalinga.

Nell'ultimo atto Scafati non riesce a placare la foga reyerina, e l'emorragia dei campani dilaga. Prima Wiltjer, poi Simms, ed anche Tessitori, i lagunari infliggono fendenti dall'arco che soffocano gli avversari. Ormai si attende solo la sirena, che arriva sul risultato di 66-95

ora i ragazzi di Spahija dovranno prepararsi in vista dello storico incontro con Sassari