SPAL-Venezia, PASSAGGI CHIAVE, sfortuna e un po' di autolesionismo, intanto si rivede Forte

07.04.2021 08:00 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
SPAL-Venezia, PASSAGGI CHIAVE, sfortuna e un po' di autolesionismo, intanto si rivede Forte

Eccoci con la consueta analisi dei passaggi chiave del post partita, tocca a SPAL-Venezia.

1. Va bene la sfortuna, però basta errori grossolani. Gli episodi non stanno girando bene al Venezia e questo è un fatto conclamato, i Leoni però ci mettono ogni tanto anche del loro per complicarsi la vita. Contro la SPAL i ferraresi potevano tranquillamente completare la partita con uno 0 nella casella tiri in porta fatti, ma il blackout di Crnigoj manda in crisi la retroguardia arancioneroverde e Di Francesco completa l'opera con un gran gol. Fosse la prima volta che capita un cortocircuito di squadra del genere potrebbe anche passare, ma sta iniziando a diventare una pessima abitudine, serve ritrovare l'attenzione messa in campo a inizio 2021, perchè giri a vuoto così in un Play-Off possono costare un capitale;

2. Il ritorno di Ciccio Forte. Il Venezia non dipende da un singolo, ma è innegabile che comunque l'assenza del capocannoniere della squadra si sia sentita in diversi frangenti. Riuscire ad averlo al top quando il risultato varrà l'intera stagione è fondamentale e adesso sta mettendo minutaggio nelle gambe, con un po' di pazienza i Leoni avranno almeno una delle loro armi principali al top, in attesa di un ritorno al top anche di Mazzocchi;

3. Ricci zitto zitto... Sulla sinistra ora Zanetti ha tanta scelta, con Molinaro, Felicioli e Ricci a caccia della maglia da titolare. L'ex Juventus e Stoccarda sappiamo che difensivamente parlando resta una certezza nonostante l'età, anche se in fase di spinta può fare un po' pochino. Per quanto riguarda gli altri due, in silenzio e senza clamore l'ex Parma sta iniziando a mostrare una certa padronanza della fascia, cominciando a farsela più volte e mettendo in mostra una certa sicurezza nel saltare l'uomo. Complici alcuni problemini fisici Felicioli chissà che ora effettivamente in fase d'uscita i Leoni inizino a diprendere un po' meno da Mazzocchi.