Zanetti: "Crnigoj e Bjarkason out. Non inganni la classifica del Brescia"

20.11.2020 16:09 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato Giuseppe Malaguti
© foto di Luca Marchesini
Zanetti: "Crnigoj e Bjarkason out. Non inganni la classifica del Brescia"

Mister Paolo Zanetti in conferenza stampa inquadra la sfida di domani del Venezia al Rigamonti di Brescia con le Rondinelle: “Parliamo di una squadra di Serie A e di passaggio in Serie B, è evidente, una squadra che ha mantenuto un’ossatura importante. Ha uno degli attacchi più forti in assoluto insieme a 3 o 4 squadre. Hanno un’identità ben precisa con tanta qualità e giustamente è una forte candidata a vincere questo campionato”.

Come arriva il Venezia a questa sfida? Assenze? “Arriviamo bene a questa sfida, abbiamo messo un bel po’ di fieno in cascina e questo è un bene visto il calendario che abbiamo ora. Adesso siamo lì in mezzo alle grandi e ci giochiamo le nostre carte, c’è grande rispetto per un avversario forte, ma dobbiamo fare il nostro gioco, abbiamo già dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Ho visto i ragazzi ben predisposti e consapevoli della forza. Bjarkason ha qualche problemino, Crnigoj è entrato a contatto con dei giocatori positivi, è negativo ma preferiamo aspettare l’esito dei tamponi. Rossi e St. Clair invece non sono convocati, meriterebbero tutti di venire con noi, ma ho tanti giocatori a disposizione e qualcuno devo lasciarlo a casa, sono scelte numeriche che sono costretto a fare”;

Come si comporta di solito con i rientranti dalle nazionali? “Non ho un approccio standard, dipende dalle situazioni. Qui non c’è solo un discorso legato alle energie, ma anche ai tamponi. In più Maleh è rientrato solo oggi in gruppo, ha giocato giovedì. Il ballottaggio quindi tra lui e Capello, che per come ha giocato merita la riconferma, me lo porterò fino a domani prima della partita. Capello per caratteristiche può benissimo fare la mezzala in non possesso e il sottopunta in possesso, è un centrocampista offensivo e ormai ce ne sono pochi in giro. È un giocatore completo. Questo non vuol dire che non possa fare quanto ha fatto fino ad ora, ma ha una duttilità di fondo che lo porta a poter giocare in tanti ruoli”;

Il Brescia in questo avvio di stagione ha fatto un po' difficoltà: “L’inizio stagione è sempre un po’ un’incognita per tutti, l’avvio può essere complicato per tante, anche il Monza come il Brescia ha faticato all’inizio. Poi però alla lunga i valori vengono fuori, è importante avere continuità e costanza, non giudico mai queste squadre all’inizio perché hanno le capacità di fare filotti e tornare subito in alto. Non vanno giudicate sul momento”

Taugourdeau è in ripresa? “Taugourdeau si sta avvicinando al 100%, è entrato bene contro la Virtus Entella, piano piano sta migliorando. Chiaramente il dolore alla schiena lo limitava nei movimenti e negli spostamenti. Settimana scorsa l’ho visto in miglioramento, in questi giorni è migliorato ancora di più, fermo restando che davanti ha un giocatore come Vacca che sta giocando molto bene e merita fiducia”

Per voi cambia qualcosa l'eventuale utilizzo di una punta e due trequartisti o due punte da parte di Lopez? “Chiaramente cambia, fermo restando che davanti hanno un potenziale offensivo immenso, i loro attaccanti farebbero bene anche in Serie A. Se non usano il loro potenziale contro il Venezia non lo useranno mai, credo dunque che giocheranno con i tre attaccanti per provare a sfruttare tutte le armi a disposizione”.