Messina: "I Ragazzi hanno fatto una partita di grandissima qualità"

18.10.2021 00:40 di Alberto Bison   vedi letture
Messina: "I Ragazzi hanno fatto una partita di grandissima qualità"
© foto di olimpimilano.com

Dopo la netta vittoria di Milano su Venezia, vi proponiamo la conferenza stampa post partita di Ettore Messina, head coach dell'Olimpia Milano.

"Credo che sia d'obbligo fare i complimenti alla mia squadra. I ragazzi hanno fatto una partita di grandissima serietà alla fine di una settimana molto impegnativa che ci ha prosciugato un po' le energie. Ci siamo presentati in campo con serietà con una forza mentale che posso solo applaudire e dirgli bravi. E' stato molto bravo Pippo Ricci, che ha giocato da 3, per le assenze di Alviti e Moraschini  e ci ha dato fisicità e presenza giocando una grande partita sia in attacco che in difesa. Ovviamente la cosa migliore di questa partita è che siamo riusciti a vincere questa partita con ampio scarto contro una rivale importantissima pur dando limitati minuti a tutti i nostri giocatori."

Colpisce come questa squadra riesca ad adattarsi così velocemente sia all' Eurolega che al campionato?

"Oggi abbiamo messo i due playmaker titolari in campo e si è visto come tutti e due hanno giocato una partita di altissimo livello. Abbiamo anche schierato Kyle Hines che si era giocato 28 minuti l'altra sera e poi c'è da considerare la continuità che viene data dai tre italiani, Nicolò (Melli n.d.r), Pippo (Ricci n.d.r)e Gigi (Datome n.d.r) che sono tre giocatori che fanno parte della rotazione in Eurolega. Quindi c'è un po' meno differenza rispetto al passato tra la squadra che gioca l' Eurolega e il campionato. E' ovvio che nel corso della stagione avremmo dei passaggi a vuoto perché quando cominci a giocare 20-25 partite di Eurolega, magari il turnover sarà più pesante, però è già una bella notizia che la prossima settimana si riunisce alla squadra Troy Daniels e quindi cominceremo a capire in che cosa ci può aiutare. Due giocatori per noi fondamentali Hall e Mitoglu stanno crescendo giorno dopo giorno. Io vedo la squadra migliorare e questa cosa mi da fiducia. Poi sicuramente avremmo dei momenti difficili e delle sconfitte che prima o poi arriveranno però vedo una quadratura umana e tecnica che mi fa ben sperare."

Nelle ultime settimane si è visto crescere il gioco e la circolazione palla. Mi sembra che quello che ne ha giovato maggiormente sia Mitoglu?

"Sono d'accordo. Mitoglu sta facendo bene, per lui non è stato semplice venire qui e capire cosa gli chiedevamo di fare. Nel senso che per noi, lui è un giocatore che gioca un po' da sotto e un po' si apre e soprattutto sta trovando quei tiri dai 4-5 metri o dal post alto che ci permettono di mantenere un' equilibrio in campo senza intrupparci, senza andare a stringerci. Di questo possono beneficiare sia Hall che Shields perché hanno molto più spazio per entrare. Sono tutte cose molto banali ma che si concatenano l'una con l'altra. Se segniamo da fuori abbiamo più spazio per penetrare, ma già il fatto di andare nei posti giusti è importante per non andare tutti dove va il pallone, mantenere le distanze in campo ci aiuta. Stiamo anche  limitando molto i paleggi che è un'altra buona notizia."

L'esperimento di Ricci da 3 è futuribile anche contro squadre di alto livello di Eurolega?

"Venezia è partita con Charalmpopoulos da 3 e poi è stato accoppiato anche con Sanders. E' un esperimento che si può ripetere, penso sia la notizia migliore perché mi dà la possibilità di ampliare la rotazione. Se continua così nel campionato italiano, giocando anche da 3 a questo livello allora possiamo avere un po’ di versatilità offensiva in più, perché può comunque tirare da fuori contro un giocatore grande o andare in post basso contro uno più piccolo. Lui resta un 4 e nessuno vuole snaturarlo, ma ci può dare qualcosina soprattutto lavorandoci un po’ come squadra. Oggi è stato bravo a fare le cose che gli abbiamo chiesto di fare. Non è che improvvisamente diventa un' ala piccola però ci può dare quel qualcosina in più”.