Cremonese-Venezia, TOP/FLOP, Molinaro sul pezzo, ingressi poco ficcanti

19.10.2020 11:11 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cremonese-Venezia, TOP/FLOP, Molinaro sul pezzo, ingressi poco ficcanti

TOP

Lezzerini, sempre attento. A differenza del 2019, dove abbiamo visto un portiere spesso soggetto a sbavature, ora l'ex Fiorentina sembra essere sempre concentrato. Anche contro la Cremonese effettua un paio di interventi molto importanti, in una partita in cui viene stimolato anche a decine di minuti di distanza;

Molinaro, usato sicuro. Felicioli ha un piccolo problema fisico e viene lasciato in disparte. L'ex Juventus torna dunque in campo e si fa trovare prontissimo, difendendo con ordine e facendosi vedere in avanti. Suo il cross per la chance migliore della partita, ma Ciccio Forte non ha fortuna;

Crnigoj, lotta nel mucchio. La partita si gioca molto o a centrocampo o sulla trequarti del Venezia, dura riuscire a ribaltare il fronte. Domen comunque, alla prima da titolare e dopo un'annata in cui è sceso in campo pochissimo, riesce a dire la sua sfruttando la sua struttura fisica imponente.

FLOP

Aramu, ingresso morbido. Il dieci viene tenuto in panchina per il turnover in ottica turno infrasettimanale. Viene gettato nella mischia a ripresa inoltrata, ma non riesce mai a trovare le misure giuste per riuscire a incidere, non entrando mai nel vivo dell'azione;

Di Mariano, idem come sopra. Johnsen accusa un fastidio muscolare e Kekko viene gettato nella mischia. Dà l'impressione di essere in palla, ma è troppo confusionario e non trova mai l'asse con il centrocampo per riuscire a sfondare sulla corsia di competenza;

Capello, altri errori pesanti. Alessandro continua purtroppo a sbagliare le cose più importanti. Chiamato a fare da raccordo tra metà campo e attacco, fa ovviamente fatica a causa dell'estrema aggressività della Cremonese, quando però può ribaltare il fronte spesso si perde in un bicchier d'acqua, emblematico il filtrante mandato tra le mani di Alfonso quando i due compagni erano ai lati.