Zanetti: "Una grande prestazione in una delle partite più difficili. Nella ripresa siamo stati maturi"

01.05.2021 18:07 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato Giuseppe Malaguti
© foto di TuttoSalernitana.com
Zanetti: "Una grande prestazione in una delle partite più difficili. Nella ripresa siamo stati maturi"

Mister Paolo Zanetti ha inquadrato nel post partita la vittoria del Venezia sul Chievo, queste le sue parole.

Quanto ti soddisfa una prestazione così contro il Chievo?

"Intanto abbiamo vinto una delle partite più difficili, il Chievo è una delle squadre che gioca meglio, ha un'idea offensiva, è venuto qua con quattro attaccanti ed è partito aggressivo. Noi siamo partiti un po' tesi, poi ci siamo sciolti e abbiamo fatto la nostra gara, sbloccandola e facendo il secondo, anche se subito dopo abbiamo preso il gol del 2-1. Poi per il resto della partita siamo stati bravi nella gestione, abbiamo avuto le nostre occasioni e le abbiamo concretizzate. Davanti però c'era un Chievo molto forte, che merita la posizione playoff. Noi abbiamo un piede e mezzo nei playoff, non sono ancora matematici, ma credo a questo punto spero sia solo questione di tempo. Pensiamo subito al Pisa, ci aspettano diverse partite in pochi giorni, quindi dovrò io essere bravo nella gestione delle forze".

Il gol preso dopo il raddoppio quasi una brutta consuetudine.

"Avevamo avuto due grosse occasioni con Forte e Crnigoj, la partita era aperta, ma meritavamo il vantaggio, poi nella ripresa ho visto una squadra matura, la gestione è stata importante se consideriamo il valore della squadra che avevamo di fronte".

Fisicamente sembrate sempre in palla, importante per un finale di stagione intenso.

"Non si parla mai di chi lavora dietro le quinte, ma ho uno staff di altissimo livello, il preparatore atletico è bravissimo, infatti non abbiamo mai avuto un vero calo fisico quest'anno. Arriviamo a questo finale con i giocatori che stanno bene, oggi lo hanno dimostrato, chi è stato risparmiato per questa partita darà il suo contributo nella prossima. Esposito, per fare un nome, non l'ho rischiato perché era diffidato e alla prossima già non avremo Aramu per squalifica".

Forte finalmente si è sbloccato dopo i problemi fisici:

"Aveva avuto due belle occasioni prima del gol, senza dimenticare il suo solito enorme lavoro, lui mette prima di tutto davanti il bene della squadra, però gli attaccanti vivono anche di gol, è uno dei leader indiscussi di questa squadra e sono contentissimo che abbia ritrovato finalmente il gol":

TVS - Giuseppe Malaguti - Una nota di merito a Checco Di Mariano che continua a giocare a livelli incredibili con grande qualità e continuità. Merito di questa sua straordinaria stagione va a Dima, ma anche all’allenatore che ha avuto la capacità di recuperare un giocatore che la passata stagione era fuori dai programmi tecnici della squadra. È anche uscito un po' malconcio, come sta?

"Ha preso un colpo alla schiena dove già in settimana aveva avuto qualche problemino e per precauzione allora ha chiesto il cambio. Onestamente penso Di Mariano non faccia più notizia, ha grandi qualità, ha imparato ad allenarsi in un certo modo ed è cresciuto molto caratterialmente, senza dimenticarsi che è un ragazzo molto giovane. Abbiamo tanti ragazzi su cui contare, Johnsen che ha fatto l'assist, Aramu che ha fatto una splendida imbucata sul primo gol. Bene così perchè vuol dire che io ho tanti ragazzi su cui poter contare".

Coltivate ancora un piccolo sogno secondo posto o ormai pensate solo ai playoff?

"Pensiamo a Pisa che è la cosa più intelligente da fare e consolidiamo ai playoff che sono il nostro sogno, chiaramente ripensare a qualche risultato... potevamo essere un po' più attaccati al carro, ma dobbiamo cercare di fare gara per gara, c'è qualche risultato soprendente perché in questo momento della stagione tutti giocano alla morte per i loro obiettivi".