Fenice VeneziaMestre, contro il Pordenone arriva una sconfitta: cronaca e tabellino

29.01.2024 12:55 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Fenice VeneziaMestre, contro il Pordenone arriva una sconfitta: cronaca e tabellino

Pordenone corsaro al Palafranchetti, e Fenice Veneziamestre alla seconda sconfitta consecutiva, che non pregiudica e non modifica granché la classifica, dati i contemporanei stop di Altovicentino, Modena e Città di Mestre, e mantiene invariato il punto di vantaggio sulla zona play out. Gara “faticosa” per i ragazzi di Landi, scesi in campo rimaneggiati a causa delle assenze di Ceccon (operazione alla mano), Yaghoubian (convocazione in Nazionale maggiore), Origgi e soprattutto Difonzo per influenza. Spazio quindi a tanti Under19: oltre agli ormai sempre presenti Bui e Bellu, convocati anche Finotti e Mattiazzi.

Pordenone dimostra di meritare la seconda posizione in classifica: squadra molto solida, governa per larghi tratti la gara, anche se non produce occasioni nitide da gol e non sovrasta Fenice che rimane sempre a contatto e concede poco. I pericoli arrivano quasi sempre da Minatel (autore del primo gol) e Chtoui, entrambi molto rapidi e dinamici.

In casa Fenice da segnalare la buona reazione nel secondo tempo, che porterà al momentaneo pareggio, e la capacità di subire poco anche quando il gioco lo conduce il più quotato avversario, abilità che aveva portato alla buona e sfortunata prestazione con lo Sporting Altamarca due settimane fa.

La cronaca. La gara inizia a ritmo non elevato, con una lunga fase di studio in cui Pordenone comanda le operazioni e Fenice cerca le ripartenze, ma bisogna attendere il 5’ per la prima emozione, con Stendler che ruba palla a metà campo e Bortolin che scalda le mani a Feverati di sinistro. Fenice si fa vedere all’11’ con Baloira che serve Persec che si allunga e con la punta del piede impegna Vascello. Il gol del Pordenone arriva al 15’: Chtioui prende palla a ridosso della propria area, parte in progressione saltando prima Persec e poi Bui, arriva a fondo campo e mette in mezzo una palla sui cui si fa trovare pronto Minatel ad appoggiare in rete a Feverati battuto. Pordenone potrebbe raddoppiare abbastanza clamorosamente al minuto 17 quando Stendler contrasta Caregnato sotto porta, la palla si impenna e colpisce la traversa. Con il punteggio di 0-1 si va negli spogliatoi.

Ripresa più pimpante, Fenice prova a prendere campo e ad alzare il ritmo. Al 2’ è Persec che prova di sinistro da posizione centrale, di poco fuori. Poi Grigolon sbaglia il raddoppio sottoporta. Fenice gioca meglio e alla pari con i quotati avversari, finchè trova il meritato pareggio al 10’ dopo prolungata azione di possesso. Bellu dalla linea di fondo serve Caregnato che gliela restituisce, Bellu al tiro viene murato ma il rimpallo favorisce Persec che insacca. La partita prosegue in equilibrio con un Pordenone meno lucido rispetto al primo tempo e Fenice che prova a fare il colpaccio. Ma al 13’40” arriva il raddoppio degli ospiti: Bortolin si libera di Moscoso in mezzo all’area, viene servito da Grigolon direttamente dall’out laterale con gli arancioneroverdi abbastanza fermi, e insacca. Da qui in poi il Pordenone mantiene il vantaggio senza troppi affanni, gli ultimi sussulti si hanno verso fine gara, quando Landi inserisce Bui come portiere di movimento, senza però riuscire a scardinare la difesa friulana, e come spesso accade, al primo errore nel giro palla, Pordenone infila i lagunari: è Grigolon che ruba palla a Persec e con una buona dose di fortuna dalla propria metà campo insacca con l’aiuto del palo. 1-3.

Fenice mantiene il portiere di movimento e a venti secondi dalla fine trova il gol, sugli sviluppi di un passaggio-tiro di Baloira, deviazione decisiva di Ziberi che spiazza Vascello, fissando il punteggio sul 2-3 finale.

Prossimo impegno dei lagunari a Genova in casa della CDM Futsal.

FENICE VENEZIAMESTRE - PORDENONE 2-3 (0-1 p.t.)
FENICE VENEZIAMESTRE: Feverati, Moscoso, Persec, Baloira, Bui, Patrizio, Stefanon, Caregnato, Mattiazzi, Finotti, Bellu, Azzalin All. Landi

PORDENONE: Vascello, Ziberi, Stendler, Grigolon, Langella, Paties, Della Bianca, Grzelj, Bortolin, Finato, Chtioui, Minatel All. Bertoli

MARCATORI: 15'10'' p.t. Minatel (P), 10'28'' s.t. Persec (F), 13'40'' Bortolin (P), 18'30'' Grigolon (P), 19'30'' Baloira (F)

AMMONITI: Chtioui (P), Bortolin (P), Bui (F)

ARBITRI: Emilio Viviani (Nocera Inferiore) Vincenzo Lo Presti (Enna) CRONO: Andrea Grossutti (Udine)