Il colpo che non ti aspetti, Seba Esposito può essere un nuovo Leone, ma dove giocherà?

13.01.2021 16:54 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il colpo che non ti aspetti, Seba Esposito può essere un nuovo Leone, ma dove giocherà?

Nella notte è arrivata una notizia abbastanza inaspettata per il popolo arancioneroverde. L'esperto di mercato Gianluca Di Marzio (spesso criticato, ma che altrettanto spesso ci prende) ha lanciato il titolo "Il Venezia sta chiudendo per Sebastiano Esposito" (leggi la news qui). Sicuramente il profilo che meno ci si sarebbe potuti aspettare per i Leoni, anche perchè l'attacco sembrava più che completo e più che altro la casella vuota sembra quella del vice Aramu. Sappiamo però che quello di gennaio è il mercato delle occasioni e la società ha deciso di prendere questa opportunità al balzo.

Il ragazzo è un classe 2002, giovanissimo, ma nonostante questo ha già raccolto i suoi gettoni tra i grandissimi, facendo l'anno scorso da quarta punta dell'Inter. In questa stagione è sceso in B per trovare più spazio e maturare aumentando il minutaggio. Alla SPAL però, con davanti giocatori come Paloschi, Floccari e Di Francesco, è scivolato subito indietro nelle gerarchie, raccogliendo solo 10 gettoni con un gol. È chiaro che, vedendo il potenziale offensivo dei Leoni, viene difficile trovargli collocazione, ma...

... bisogna tenere in considerazione una cosa. Esposito ha le caratteristiche per giocare in tutti e tre i ruoli del tridente e anche per fare da spalla a una prima punta nel rombo. Un jolly molto utile per Zanetti, che ha bisogno di far ruotare spesso i ragazzi del reparto offensivo visto quanto devono spendere in campo per realizzare con efficacia l'idea di calcio del mister. Seba dunque può diventare un'arma importante senza per forza andare a togliere troppi minuti a Bocalon o Johnsen. Ecco forse chi potrebbe soffrire l'innesto potrebbe essere Karlsson, che come gli altri "nordici" si sta ancora adattando al calcio italiano. Formula del trasferimento? Non è stata resa nota, ma difficilmente ci saranno clausole per un acquisto definitivo, al massimo si può sperare in un prestito di 18 mesi, ma l'Inter ci punta eccome sul ragazzo, il Venezia potrebbe essere la giusta rampa di lancio sfruttando così nell'immediato il talento del giovane per aiutare il gruppo a raggiungere i traguardi prefissati. Poi chissà, magari ripercorrerà il percorso di un altro attaccante passato in laguna che è diventato grande con l'Inter, di soprannome faceva Bobo, di cognome Vieri.