Oggi via al 2021/2022 del Venezia, con una squadra che tra qualche settimana potrebbe essere decisamente diversa

12.07.2021 15:11 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Oggi via al 2021/2022 del Venezia, con una squadra che tra qualche settimana potrebbe essere decisamente diversa

Finiti i festeggiamenti post vittoria dell'Europeo da parte dell'Italia, per il Venezia è tempo di pensare ai primi allenamenti. I Leoni oggi iniziano infatti a San Vito di Cadore la preparazione estiva, con mister Zanetti che, oltre i cinque U19, può contare già su 4 elementi nuovi da amalgamare alla rosa che ha ottenuto la promozione in Serie B. Pare però che siamo solo all'inizio dei lavori sulla squadra che dovrà giocarsi la permanenza nella Serie A 2021/2022. Se infatti in questi giorni il focus della società è più che altro sul mercato in uscita, per snellire una rosa che con Ebuehi, Schnegg, Peretz ed Heymans è diventata XL, il tecnico ha svelato un po' le carte per quanto concerne invece le idee in entrata.

Si pensava a pochi innesti per mantenere sostanzialmente inalterato il gruppo autore del miracolo in Serie B, invece, almeno nei piani iniziali, la campagna acquisti non è nemmeno arrivata a metà di quelli che dovrebbero essere sulla carta i colpi. Ovviamente poi il calciomercato è sempre difficile e presenta scelte e compromessi da prendere in considerazione, però ieri in conferenza stampa il tecnico è stato chiaro, mettendo sul piatto ben altri sette potenziali colpi, un paio per reparto. Difficilmente andrà tutto come previsto, anche perché la congiuntura economica che stiamo vivendo parla chiaro su quelle che sono le possibilità di spesa dei club, però dobbiamo aspettarci un Venezia ancora molto attivo sia in entrata che in uscita.

Non sarà facile trovare squadra a coloro che non sono considerati più indispensabili, così come servirà tempo per riuscire a trovare i profili giusti da dare a Zanetti. La società però, e non avevamo dubbi, ha le idee chiare. Intanto i lavori sembrano concentrarsi su due priorità, ovvero la caccia al primo centrale (che a quanto pare dovrà essere d'esperienza) da affiancare a Modolo, Ceccaroni e Svoboda, così come c'è fermento là davanti, dove attualmente i tanti nomi fatti non hanno portato a molto. C'è tempo per regalare al mister i colpi sperati, ma aspettiamoci dunque un Venezia che non resterà a guardare dopo i primi quattro innesti, anzi, siamo solo all'inizio del lungo viaggio attraverso il calciomercato estivo 2020/2021.