Ascoli, Castori: "Non ce l'ha ordinato il medico di perdere con il Venezia, daremo tutto e di più per batterlo"

30.11.2023 23:10 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Ascoli, Castori: "Non ce l'ha ordinato il medico di perdere con il Venezia, daremo tutto e di più per batterlo"
TuttoVeneziaSport.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Fabrizio Castori ha parlato ieri in conferenza stampa per presentare la gara tra il suo Ascoli e il Venezia. Queste alcune delle sue dichiarazioni riportate da tuttomercatoweb.com: "Mi sono piaciuti l'approccio e la mentalità della squadra, come la volontà di interpretare le partite come chiedo io. Chiaro, 90' per giocare come vorrei ancora non li abbiamo, ma l'intenzione e la volontà non sono mancati, i ragazzi ci hanno davvero messo molto impegno".

Assenze:
"Non mi piace piangere sugli assenti, toglierei forza a chi andrà in campo, io le assenze le vedo come opportunità per gli altri: certo, a malincuore per chi è infortunato, ma chi si gioca una possibilità deve saper che fare. Specie adesso che affronteremo la prima in classifica: ricordo però che le gare vanno giocate, abbiamo necessità di tre punti e vogliamo tornare a casa con la vittoria. Anche per iniziare a creare una nostra precisa identità, che si veda poi in gara. A ogni modo, mancheranno anche Falzerano e Caligara, ma ripeto, sono opportunità per gli altri queste assenze. Bellusci invece si è allenato oggi, ha recuperato".

Il Venezia:
"Rispettiamo il Venezia, che sono bravi lo dice la classifica, ma non voglio enfatizzare troppo la cosa. Non ce l'ha ordinato il medico di perderla e faremo di tutto e di più, con le nostre armi e risorse, per battere le loro qualità: chiaramente loro sono lanciati con il vento in poppa, giocano in casa e vengono da quattro vittorie di fila, ma noi ce la giocheremo fino alla fine, il ritmo sarà fondamentale. Non mi piace cambiare in continuazione, dobbiamo creare un assetto, e per di più ho visto una squadra che ha fatto bene. Non andremo li a fare una passeggiata di salute, siamo convinti di poter fare risultato".