Bologna, Mihajlovic: "Poco da dire ai ragazzi, il calcio è così"

21.11.2021 17:39 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Bologna, Mihajlovic: "Poco da dire ai ragazzi, il calcio è così"
TuttoVeneziaSport.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, ha commentato ai microfoni di DAZN la sconfitta contro il Venezia. Queste le sue dichiarazioni.

Si fa fatica a segnare?
“Come diceva un mio amico il calcio è bello solo quando si vince, quando vedi i numeri e vedi 22 tiri, 17, corner, 600 passaggi, un dominio totale, ti rode anche solo pareggiarla e addirittura invece l’abbiamo persa. Sappiamo che il Venezia è una buona squadra ma oggi ha faticato, a noi è mancato il gol, forse per scarsa lucidità o sfortuna, ma abbiamo fatto quello che dovevamo. Fino agli assalti finali c’è stata poca partita, ma ci è mancata la cosa più importante. La strada è giusta, pensiamo alla prossima”.

Abbiamo visto che nel primo tempo chiedeva più attenzione:
“Chiedevo di cambiare più velocemente gioco da un quinto all’altro per cercare di puntarli e fare combinazioni strette. L’abbiamo fatto, sono nati 10 tiri da dentro l’area. Siamo pericolosi sulle palle inattive, abbiamo avuto 17 corner ma sono stati bravi, in particolare Romero che lo conosciamo. Abbiamo dato tutto, ma se non riesci a fare gol non la vinci”.

Orsolini le è piaciuto?
“Orso ha fatto bene, la partita si è messa così, sapevamo avremmo giocato di più nella loro metà campo, quindi un giocatore più offensiva poteva essere utile. Per come l’avevamo preparata sarebbe stato difficile vedere un Venezia palleggiare nella nostra metà campo, quando ha dovuto difendere lo ha fatto come quando giocavamo con il vecchio modulo”.

S’aspettava qualcosa di più dai tre davanti per dare meno punti di riferimento o è solo la giornata storta?
“Quando hai questi numeri sicuramente qualcosa è mancato davanti, lucidità o cattiveria, ma abbiamo avuto situazioni dove potevamo fare meglio, sennò non avremmo fatto 0 gol per quanto creato. Purtroppo capita. Ci dispiace, soprattutto per i ragazzi che hanno dato tutto, magari vinceremo qualche gara dove non meriteremmo”.