Venezia, Altare: "Amo la Valle Imagna e la montagna, bello che facciano il tifo per me"

03.04.2024 23:19 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Venezia, Altare: "Amo la Valle Imagna e la montagna, bello che facciano il tifo per me"

A lavocedellevalli.it, Giorgio Altare ha parlato del suo legame con la terra d'origine e dei primi passi nel mondo del calcio. Queste alcune delle dichiarazioni del difensore del Venezia: “Avere la testa è l’aspetto più importante per un calciatore professionista. Io non ho grandissime qualità tecniche, ma ho sempre creduto nel mio potenziale. E ho avuto al mio fianco tante persone che mi hanno dato fiducia. Quando torno a Selino Alto mi piace sbrigare le faccende di campagna, come quando ero piccolo. Prendo ancora in mano il rastrello e faccio il fieno: mio zio ha alcune mucche e così gli do una mano volentieri. Quando torno in Valle mi ricarico le pile. Amo la Valle Imagna e la montagna. Siamo una piccola valle, ci conosciamo tutti. I valdimagnini sono stati i miei primi sostenitori. A metà campionato, quando ero alla prima stagione al Cagliari, mi hanno fatto una festa a sorpresa e messo uno striscione al campo del Valle Imagna. Per me è uno stimolo avere una valle intera che fa il tifo per me”.