Calciomercato in entrata in stanby, prima bisogna risolvere delle situazioni in uscita, il punto

22.07.2022 20:29 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Calciomercato in entrata in stanby, prima bisogna risolvere delle situazioni in uscita, il punto
© foto di Giuseppe Malaguti

Il mercato del Venezia ha preso una sua forma e fisionomia in (per quelli soliti del marcato) tempi rapidi e non poteva essere altrimenti. Senza il reparto d'attacco, smembrato dopo la retrocessione dai vari rientri dal prestito, con più di qualche elemento da sostituire, bisognava agire in fretta per dare a mister Javorcic gli elementi per lavorare in ritiro. D'altronde già così si è arrivati un po' lunghi rispetto alla fase di preparazione, con alcuni ragazzi che sono riusciti a prepararsi solo in parte e il tecnico, con la calma e personalità che lo sta caratterizzando nelle sue dichiarazioni, ha sottolineato come, inevitabilmente, servirà un po' di tempo per riuscire a mettere tutti in pari (news qui).

Attualmente il mercato in entrata si è fermato (news qui), dunque chi sperava di vedere qualche altro innesto per ultimare la rosa dovrà attendere. Il dt Molinaro in conferenza stampa è stato chiaro, bisogna ora risolvere alcune situazioni in uscita, un po' per avere nuova liquidità e un po' per evitare sovrannumeri sgradevoli durante la stagione. Le due situazioni più calde sono chiaramente quelle di Vacca e Aramu. Sul play non ci sono solo gli arabi (news qui) ma anche altre compagini e si sta prendendo del tempo per capire come muoversi. Discorso diverso per il diez, tanti abboccamenti, offerte concrete poche. L'unica arrivata alla ribalta è quella del Brescia, ma troppo bassa (news qui). La Sampdoria può farci più di un pensiero, ma ci sono fattori societari che bloccano un po' il mercato blucerchiato in generale (news qui). Nessuna news invece sul futuro di Haps e Ullmann. Il primo per ora è grande protagonista in amichevole, il secondo ha avuto un acciacco che lo sta tenendo fuori. Poco realistica poi l'offerta di cui si mormora in Francia da parte del Torino (news qui) per Cuisance, ma che l'interessamento sia reale non si può escludere. La società comunque ha smentito che la sua assenza sia dovuta a motivi di mercato (news qui). Modolo infine resta al 100%, parola di Molinaro (news qui).

Una volta che saranno sciolti alcuni nodi e si capirà chi di coloro che sono rimasti farà parte del progetto tecnico allora si tornerà sul mercato. Forte per il Benevento resta incedibile, infatti Molinaro ha escluso una trattativa in corso (news qui), mentre l'interessato Parma ancora non riesce a trovare la quadra per il grande colpo. Che arrivi qualcos'altro in attacco però sembra scontato, soprattutto dovesse salutare Aramu. C'è poi da capire se effettivamente sarà un bomber di quelli che infiammano la piazza come fu per lo Squalo o se invece sarà un altro profilo magari dal curriculum meno pesante, ma funzionale al progetto di Javorcic. Se poi si dovesse riuscire a trovare il giocatore che unisce entrambe le cose si sarà fatto bingo, ma attualmente non sembrano esserci i nomi adatti sul mercato. Un innesto poi in mezzo al campo può arrivare, ma molto dipenderà dalle situazioni di Cuisance e Busio, l'americano infatti sembrava sicuro partente, ma attualmente la società sta cercando di farlo sentire importante per convincerlo a restare a Venezia.

In calce video con alcune considerazioni su Novakovich e come si andrà a inserire nel Venezia di Javorcic, link diretto: https://www.youtube.com/watch?v=duxlfK9jOUg