Venezia e Salernitana, tante trattative, come se i campani fossero nel destino dei lagunari

03.04.2020 18:20 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Venezia e Salernitana, tante trattative, come se i campani fossero nel destino dei lagunari

Continuiamo a perlustrare la storia del Venezia, che, come sappiamo, con i fallimenti recenti ha perso un po' di fascino e appeal a livello nazionale, ma che ha una lunga narrazione da poter raccontare. Dopo aver visto come i rapporti con la vicina Udinese siano intensi, notiamo che un' altra squadra che ha diversi affari depositati con gli arancioneroverdi è l'inaspettata Salernitana. Quando i due club sono in Serie B (o stanno facendo sali scendi) i  traffici sono notevoli.

Si parte già nel 2001, con Ighli Vannucchi che parte dalla Campania e arriva in Laguna. Diventerà un'icona dell'Empoli successivamente. Farà il viaggio opposto invece De Franceschi, che andrà in prestito a Salerno. Altri due affari nel 2002, con i Leoni che prelevano per la porta Sasà Soviero, che sarà un punto fermo per due anni. Sarà invece abbastanza dimenticabile il secondo acquisto, ovvero Babù, che in Italia avrà poca fortuna. Il ragazzo (ormai quarantenne) è tutt'ora in attività. Nel 2003 invece  saranno gli arancioneroverdi a dare un giocatore alla Salernitana, ovvero Alessandro Sturba, centrocampista che non ha lasciato particolarmente il segno in Veneto.

Si salta un anno e si passa al gennaio 2005, con Venezia e Salernitana che impostano un altro scambio. I campani ottengono Giovanni Orfei, difensore da due anni e mezzo in Laguna e che ha raccolto ben 67 gettoni, mentre i Leoni abbracciano Gregori (che non sostituirà adeguatamente il partente) e Borgobello, che non ripeterà le grandi annate fatte con la Ternana.

Facendo un salto arriviamo al 2017, quando Salernitana e Venezia si sono risollevate dai rispettivi problemi societari e rivedono nitidamente la cadetteria. Sono i lagunari a guardare i campani per rinforzarsi. Per la C nel 2017 viene preso in prestito Caccavallo e il ragazzo a fine stagione sarà riscattato. Nel gennaio del 2019 c'è invece il grande ritorno di Riccardo Bocalon, il Doge, anche se purtroppo sappiamo tutti come sta andando, Infine giusto tre mesi fa le due società hanno chiuso un altro affare, con gli arancioneroverdi che hanno prelevato Marco Firenze, in prestito con diritto di riscatto. Tante dunque le trattative portate a termine da due società che vedono la loro storia intrecciarsi più di qualche volta. I campani infatti sono stati anche gli avversari di quei Play-Out che rischiarono seriamente in Serie C il nostro Venezia dopo solo due anni di cadetteria.