Ceccaroni: "Quando concedi mezza occasione in queste partite paghi"

08.10.2022 17:43 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Ceccaroni: "Quando concedi mezza occasione in queste partite paghi"
TuttoVeneziaSport.it

Pietro Ceccaroni ha parlato in conferenza stampa post partita per commentare la sconfitta per 1-2 del Venezia contro il Bari. Queste le sue dichiarazioni.

Il match:

“Purtroppo, non siamo riusciti a portare a casa neanche un punto, dopo l’1-1 abbiamo provato a cercare subito il gol della vittoria perché ci sentivamo bene e sentivamo di poter essere pericolosi. Ma in queste partite come concedi mezza occasione paghi, dobbiamo essere più attenti perché paghiamo caro le situazioni che concediamo. Il gol che dà la vittoria al Bari è un’azione dove provo prima io il cross, poi c’era anche Wisniewski in avanti, una situazione dove non c’è da perdere palla e stare più attenti perché sapevamo che il Bari ha giocatori letale in campo aperto”.

L’analisi:

“Nel primo tempo secondo me abbiamo fatto molto bene, nei primi cinque minuti siamo partiti così così poi siamo cresciuti bene. Abbiamo creato qualche occasione con Pohjanpalo, abbiamo concesso poco al Bari, ma siamo stati poi poco attenti, perché appena iniziata la ripresa non dovevamo concedere quel gol”.

Un gol che purtroppo è servito a poco come contro il Verona:

“Gli ultimi gol purtroppo non sono serviti a molto, quando segni speri di dare una mano alla squadra, soprattutto da difensore non è che capiti tutti i giorni”.

Stai tornando sui tuoi standard dopo qualche gara con errori:

“Sicuramente non sono partito bene nelle prime gare, ho fatto errori che fortunatamente prima non mi erano mai capitati a Venezia. Devo ringraziare il mister, il direttore, mi sono stati tutti vicini, può succedere un periodo negativo. L’obiettivo dev’essere sempre quello di migliorarsi, in questo momento la classifica non ci aiuta, abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato. L’inizio è stato difficile come sapevamo sarebbe stato con tanti ragazzi nuovi soprattutto dall’estero”.

Avere Modolo vicino aiuta?

“Penso che sia il difensore più forte della B e lo ha dimostrato negli ultimi anni. Lo ringrazierò sempre, negli ultimi anni e se sono diventato in campo e fuori questa persona è grazie a lui, forse è quello che ci tiene di più a questa squadra e questa piazza e lo dimostra tutti i giorni. Giocarci vicino rende tutto più facile. Dobbiamo cercare di evitare di prendere così tanti gol, perché difendiamo bene, concediamo poco, anche oggi abbiamo lasciato poche occasioni a un Bari che nelle altre partite ha segnato tanto”.

Possibile che le tue difficoltà siano nate da una mancanza di un po’ di malizia dopo il ritorno in una B che ha alzato tanto il livello?

“Mi sono chiesto sinceramente come mai non mi sentissi come prima, può essere che sia così, ma ho scelto di non pensare al passato e concentrarmi sul lavorare e migliorare”.