L'ALBA DELLA STAGIONE 20/21 - Perchè rinnovare Franco Zuculini

08.08.2020 16:54 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
L'ALBA DELLA STAGIONE 20/21 - Perchè rinnovare Franco Zuculini

Ad agosto di solito si entra nel momento più caldo non solo climaticamente parlando, ma anche per quanto concerne il calciomercato e l'avvio della nuova stagione. Invece stavolta, per motivi su cui è abbastanza inutile tornare, è il mese di passaggio dalla stagione 19/20 a quella 20/21. Rinnovi di contratto, riscatto dei prestiti, ultimi verdetti, c'è ancora tanto da decidere per le società di calcio, in vista di un settembre di fuoco dove si ricomincerà a giocare e ci saranno anche tutti i movimenti ufficiali di mercato. Il Venezia ha cambiato la gestione tecnica in società salutando Lupo (news qui) e ha un po' il fiato sospeso per quanto riguarda la panchina (news qui),oltre a questo la società deve valutare tre rinnovi di contratto e diversi diritti di riscatto stabiliti nell'estate scorsa.

Oltre a Cristian Molinaro in scadenza ci sono Sergiu Suciu e Franco Zuculini. L'argentino è stato portato al Venezia direttamente dall'ex presidente Joe Tacopina, che ha stretto un legame con lui ai tembi di Bologna. L'ex Real Saragozza è arrivato per fare un po' da leader del centrocampo con il suo carisma e la sua esperienza. Non a caso è partito subito nella formazione titolare di Dionisi, affiancando Fiordilino e Maleh. Per le prime dodici partite il nativo da La Rioja è stato un punto fermo nelle rotazioni regalando tanta intensità in entrambe le fase e due assist. Poi con la squalifica per somma di ammonizioni ad Empoli il suo piazzamento nelle gerarchie è sceso.

Complice un fastidio muscolare, Franco è dovuto rimanere un po' a guardare, anche se d'altronde la fragilità fisica era un problema già messo in considerazione al momento dell'accordo. Non a caso ha firmato un contratto della durata di un anno solo, per valutare poi in questo frangente cosa fare. Dionisi poi ha trovato la quadratura del cerchio e Zuculini ha cambiato ruolo, diventando uomo spogliatoio fondamentale per tenere alto il morale dello spogliatoio ed evitare sbandamenti. Infatti è stato tra i primi a festeggiare quando è arrivato il triplice fischio finale contro il Perugia. Ora bisogna decidere se rinnovare il suo contratto o no. Per esperienza e qualità l'accordo sarebbe da prolungare, a patto però che la condizione fisica sia accettabile e questo solo lo staff medico del Venezia può saperlo per poter dare un'indicazione corretta a Collauto e Poggi...