Pordenone-Venezia, Impressioni P. Tempo, qualche errore e tanta sfortuna

16.01.2021 14:31 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Pordenone-Venezia, Impressioni P. Tempo, qualche errore e tanta sfortuna

Il primo tempo tra Venezia e Pordenone finisce 1-0 per i ramarri grazie a un rigore di Diaw, i Leoni diventano tali solo dopo la rete dell'ex Cittadella, in avvio di gara gli arancioneroverdi infatti sono un po' irriconoscibili.

1. Ahia Vacca. Il play esce in barella dopo una brutta botta, fortuita, ginocchio contro ginocchio. Speriamo non sia nulla di grave, sarebbe una grossa perdita per i Leoni;

2. Forte di nuovo disinnescato. Come contro il Pisa, anche stavolta Ciccio va a un passo dal gol, ma si vede parare il tiro da un super Perisan, aiutato anche dalla fortuna in questa parata. Poi ha un'altra chance di testa, ma la sua girata finisce fuori di un nulla. L'ex Juve Stabia sembra avere un po' la sorte contro in queste settimane;

3. Liscio di Lezzerini. Troppo macchinosa la partenza palla a terra dalla difesa del Venezia e l'errore arriva alla mezz'ora. Ceccaroni la scarica a Lezzerini che ci mette troppo a spazzare. Daiw gliela tocca, lui lo atterra ed è rigore. Primo vero errore dell'anno dell'ex Avellino;

4. Aramu opaco. Il diez si vede pochissimo oggi, non sta riuscendo a trovare spiragli per far vedere le sue grandissime qualità e si nota che là davanti manca qualcosa. Anche Johnsen non sta riuscendo a brillare, ma si sta facendo vedere un po' di più;

5. Molinaro, si nota la maggiore esperienza. L'ex Juventus è stato gettato nella mischia a sorpresa, ma sta convincendo nonostante l'età non più verdissima. È un usato sicuro e anche stavolta lo sta confermando, con una difesa attenta e lanci spesso interessanti.