Venezia, Pohjanpalo: "Il calcio è fatto di dettagli, impariamo dalla sconfitta e andiamo avanti"

27.09.2023 00:00 di Davide Turco   vedi letture
Venezia, Pohjanpalo: "Il calcio è fatto di dettagli, impariamo dalla sconfitta e andiamo avanti"

Joel Pohjanpalo, autore del goal del momentaneo pareggio, è intervenuto così in conferenza stampa al termine di Venezia-Palermo, persa dai lagunari per tre reti a uno:

“Purtroppo è arrivata la prima sconfitta al Penzo dopo tanto tempo, il mio gol non è bastato ma per fortuna arriva subito un’altra partita in cui possiamo riscattarci. È facile giocare con Gytkjaer perché è un giocatore che ha tanta esperienza, è un grande attaccante. Ovviamente era la prima Volta che giocavamo insieme da titolari quindi ancora dobbiamo migliorare. Io comunque sono riuscito a segnare e lui è un altro che può fare tanti goal, quindi adesso bisogna dimenticare la sconfitta di oggi e pensare alle prossime partite.  

Il calcio è fatto anche di dettagli, è inutile pensare alle occasioni perse, ci saranno altre partite in cui potremmo rifarci. Il Palermo è un'ottima squadra e hanno giocato molto bene, noi impariamo dalla sconfitta e miglioriamo in vista delle prossime partite. 

È ancora presto per capire quali squadre lotteranno fino alla fine per la serie A, mancano troppe partite. In questo campionato tutti possono vincere o perdere contro tutti, noi pensiamo gara dopo gara. Il Palermo è una squadra che si conosce molto bene tra di loro, hanno un grande allenatore, anche l'anno scorso li ho affrontati e li reputo un’ottima squadra. 

Chi farà più goal tra me e Brunori? Anche per capire chi sarà il miglior marcatore è troppo presto. Sicuramente Brunori è un grande attaccante e oggi lo ha dimostrato facendo tre goal. In ogni caso non importa quanto segni se poi la squadra non riesce a vincere. 

La squadra deve lavorare per creare tante occasioni e ovviamente io da attaccante devo fare goal, ma tutta la squadra deve contribuire. A 29 anni sono abituato a giocare in nazionale e poi tornare al club, l'ho sempre fatto, mi alleno per questo e quindi non sento la stanchezza. 

Non è un segreto che durante il mercato estivo ho avuto offerte da squadre di categoria superiore, alla fine il mix tra rapporto con i tifosi, il club I miei compagni e l'allenatore mi hanno convinto a restare qua anche perché mi trovo benissimo in città. Sono contento che il presidente ed il club mi abbiano proposto questo contratto importante.”