Henry: "Zanetti è stato davvero importante per me, Verona step giusto per fare qualcosa in più"

03.08.2022 17:45 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
Henry: "Zanetti è stato davvero importante per me, Verona step giusto per fare qualcosa in più"
TuttoVeneziaSport.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Thomas Henry ha parlato alla Gazzetta dello Sport. Fresco di passaggio dal Venezia all'Hellas Verona, il centravanti francese ha parlato del suo primo anno di Serie A e Italia. Queste alcune delle sue dichiarazioni: «La prima stagione è stato lo step per conoscere l’Italia. Ora parlo tre lingue, ho scoperto la cultura di una città meravigliosa. E poi il calcio. Ho imparato la fase difensiva. All’inizio, ricordo, era difficile capire Zanetti. La Serie A a livello tattico è il campionato migliore del mondo. Dovevo scoprirlo. Il giorno più bello è stato quando ho giocato contro Chiellini e Bonucci allo Juventus Stadium. Che salto per me. E ora mi sento più completo, spero di salire ancora più in alto con il Verona».

Stagione da 9 gol:
«Posso fare molto meglio. Non sono uno che si accontenta e secondo me ho ancora margini di miglioramento, proprio perché come calciatore sono giovane».

Diverse offerte:
«Se è per questo ho avuto offerte anche dagli Usa, ma i soldi non sono la priorità, io voglio vedere dove posso arrivare. Zanetti è stato davvero importante per me, un maestro, se sono qui è merito suo. Ma se voglio fare qualcosa di più, Verona è il posto giusto. L’anno scorso mi ha impressionato per la sua filosofia offensiva. E’ una squadra ambiziosa. E poi è stato importante sentire la fiducia di Cioffi»