A caccia di un esterno offensivo, Garritano è l'ultimo nome fatto

19.06.2021 15:38 di Davide Marchiol Twitter:    vedi letture
A caccia di un esterno offensivo, Garritano è l'ultimo nome fatto
TuttoVeneziaSport.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Chiuso anche il colpo Peretz, ora il Venezia può dedicarsi ad altri obiettivi per rafforzare la rosa. La sensazione data dai tanti rumors di mercato, più o meno confermati, è che i Leoni ora cerchino un esterno offensivo. Il nome fatto con più insistenza è quello del talentuoso Kochergin dello Zorya (clicca qui per leggere i suoi numeri), che andrebbe ad occupare uno degli slot da extracomunitario a disposizione degli arancioneroverdi. Sembra invece essersi un po' spenta la pista che portava a Federico Di Francesco, figlio del tecnico Eusebio e che è rientrato al Sassuolo dopo il prestito biennale alla SPAL. L'ultimo nome accostato ai lagunari è quello di Luca Garritano, reduce da una splendida annata con il Chievo in B, fatta da 8 gol e addirittura 10 assist. Un profilo dunque sicuramente interessante e nei prossimi giorni capiremo quanto fattibile.

Il Venezia dunque ha individuato in quella zona del campo la prossima lacuna da colmare ed in effetti, se andiamo a guardare la rosa, l'addio di Sebastiano Esposito riapre un vecchio problema. Ci sono infatti solo Johnsen, Di Mariano e Aramu in grado di gravitare intorno alle punte e servirebbe un quarto elemento, anche perché c'è il solo ex Toro a poter giocare con efficacia da sottopunta (andando a escludere Dezi che ha caratteristiche decisamente differenti). Un giocatore dunque dalle caratteristiche similari farebbe molto comodo per la Serie A, capiremo presto se Collauto e Poggi andranno su un profilo che abbia già dimestichezza con il calcio italiano o se invece si andrà di nuovo sul nome che viene da un campionato poco conosciuto.

Dal discorso sono ovviamente esclusi i diversi giovani a disposizione dei Leoni, ovvero Karlsson, St. Clair, o anche Ala-Myllymaki e Bjarkason che possono giocare in zone più avanzate, in attesa di capire che passi deciderà di muovere il Venezia per il loro percorso di crescita.