Maenpaa: "Sento la fiducia di mister e compagni. Vogliamo ottenere il massimo e lottare per la A"

20.04.2021 15:46 di Davide Marchiol Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato Giuseppe Malaguti
Maenpaa: "Sento la fiducia di mister e compagni. Vogliamo ottenere il massimo e lottare per la A"

Tempo di conferenza stampa oggi per Niki Maenpaa, quasi all'unanimità migliore in campo per il Venezia nel match contro la Salernitana.

Sei stato tra i grandi protagonisti del match, con quel fallo finale che ha scatenato tante polemiche:

“Nel corso della partita mi sentivo bene, credo di aver giocato una discreta gara come l’ha disputata la squadra. Credo di aver fatto due o tre buone parate. Invece per quanto riguarda l’azione di Djuric ho sentito ovviamente il contatto, poi anche rivedendo le immagini il fallo sembra abbastanza evidente”

Dopo un periodo di adattamento ora sei diventato titolare:

“Sento chiaramente la fiducia del mister e dei compagni di squadra, sono contento di come ho giocato sabato e di come mi sento. Purtroppo sabato sono arrivati zero punti e comunque la mia ottica è sempre quella di non guardare alla prestazione personale, quel che conta è la squadra. Il mio obiettivo personale è quello di continuare a fare bene per il bene della squadra”.

In un minuto tre parate importanti, quale la più difficile?

 “Per quanto riguarda quel minuto è difficile dire quale sia la più difficile da fare, spesso una difficile sembra facile e una facile sembra difficile. Di sicuro quello che è fondamentale è restare concentrati su quanto sta succedendo in campo, diventa così più facile intervenire”.

Una partita sfortunata per l'arbitro.

“Tutti commettono errori, ci sono state delle decisioni avverse nel corso della partita, ma non è mia intenzione lamentarmi, guardiamo avanti. Gli errori succedono, dobbiamo pensare alla prossima partita”.

Che differenze hai notato tra il calcio inglese e quello italiano?

“La differenza tra calcio italiano e calcio inglese sta nella preparazione tattica, in Italia è molto più alta, la Premier si contraddistingue per ritmi molto elevati. Il gioco dunque risulta più veloce, qua è più tattico quindi un po’ più lento”.

Ora una pausa inaspettata:

“La situazione Covid ci ha portato a questo stop, non ci aspettavamo chiaramente il cambio di programma. La decisione comunque non cambia la nostra preparazione, ci aspetta un periodo denso di impegni quindi dovremo essere pronti a sopperire con le nostre forze a questo periodo”.

Obiettivo adesso i Play-Off:

“Per quanto riguarda i Play-Off sono sicuro al 100% che li raggiungeremo, il nostro obiettivo è raggiungerli e io penso sempre in grande. Il nostro obiettivo è arrivare al massimo possibile, adesso è difficile pensare alla A diretta, se non accadrà cercheremo di sfruttare il massimo facendo i Play-Off”.

La convocazione da parte della Finlandia un messaggio importante:

“Fa piacere essere stato chiamato nuovamente in Nazionale, la Finlandia comunque ha già tre buoni portieri, non è mia intenzione spingere per essere presente, però naturalmente però mi fa piacere essere tenuto in considerazione per le convocazioni anche future”.