Reyer-Reggio Emilia 90-70: gli Orogranata esplodono al Taliercio

27.11.2023 15:00 di Giovanni Girardi   vedi letture
Reyer-Reggio Emilia 90-70: gli Orogranata esplodono al Taliercio
© foto di Credits: Umana Reyer Venezia

Ieri sera è stata richiesta una reazione ai giocatori dell’Umana. Anche con Brown Jr. ancora in infermeria (infortunio muscolare) insieme al collega Brooks (sindrome influenzale), e con due sconfitte consecutive alle spalle, il roster reyerino ha dato mostra delle sue grandiose qualità sia difensive che offensive, lasciando gli emiliani a 70 punti, squadra che in media questa stagione ne realizza 83,9.

Nella sponda veneziana si presentano alla contesa un ritrovato Spissu, insieme a Tucker, Casarin, Simms e Tessitori. Il Match, sostanzialmente equilibrato dai primi minuti, trova le prime scintille a fine primo quarto, quando i padroni di casa realizzano un parziale di 8-0 e riescono a concludere i primi 10 minuti sul punteggio di 34-21. Il secondo atto dell’incontro inizia subito con un ulteriore affondo degli orogranata, che alla guida di Wiltjer e Casarin, trovano due palle recuperate realizzando punti facili, arrivando in una delle azioni successive al +22 grazie a due triple consecutive di Casarin. I lagunari vanno all’intervallo lungo sul punteggio di 54-37, avendo già due giocatori in doppia cifra (Wiltjer 13, Casarin 13) e con uno Spissu che nonostante i recenti problemi sembra ritornato in forma.

Gli emiliani ritornano in campo chiudendo il break di 0-9 iniziato a fine secondo quarto, e ritrovandone un altro sempre di 0-9 arrivando al punteggio di 77-62. Spahija è così costretto all’unico time-out utilizzato durante tutto l’incontro dall’allenatore dell’Umana. Placato lo sfogo reggiano, la Reyer mostra tutte le sue capacità in tutte e due le metà campo, arrivando al +20 con tripla di Simms creata dall’extra-pass di Tucker. A questo punto la partita sembra avere già un verdetto, permettendo al coach orogranata di gettare nella mischia anche il classe 2006 Iannuzzi, che trova i suoi primi due punti nel massimo campionato italiano. La partita termina sul risultato di 90-70 per l’Umana Reyer Venezia, che ritrova il successo dopo due partite perse. La squadra di casa conclude la partita con 5 giocatori in doppia cifra (Casarin 15, Simms 12, Wiltjer 23, Tucker 11, Tessitori 13).

L’atteggiamento dei giocatori di Spahija dimostra che questi ragazzi hanno avuto voglia di riscattarsi da Riga e Milano, mettendosi in gioco contro avversari del calibro di Gallowey e Weber, e contro una squadra nel complesso pericolosa, soprattutto dal punto di vista offensivo. Il percorso è ancora lungo, siamo solo a novembre, ma intanto i lagunari raggiungono la prima posizione in classifica a pari merito con Virtus Bologna, Brescia e Napoli a quota 14 punti.

Inoltre, le parole di coach Spahija danno conferma della sintonia di gruppo e della concentrazione che la squadra ha messo ieri sera:

“Questa sera abbiamo fatto una grande prestazione mettendo in pratica alla perfezione il piano partita che avevamo preparato”.